Guerra Russia-Ucraina e la telefonata Putin-Macron: il peggio deve ancora venire?

La diplomazia sta fallendo, Macron non ce l'ha fatta e Putin va avanti senza compromessi. La guerra Russia Ucraina non si ferma.

di , pubblicato il
Putin

Niente compromessi per la Russia, Putin va avanti per la sua strada e la guerra Russia-Ucraina continua senza sosta. Anche Macron sembra voler gettare ora la spugna, la via diplomatica non è andata a buon segno.

Guerra Russia-Ucraina, il peggio deve ancora venire

La telefonata tra Putin e Macron poteva aprire a un nuovo negoziato, ma alla fine invece non c’è stato nulla da fare. La conversazione telefonica durata 90 minuti ha visto due parti opposte che non hanno saputo trovare un punto d’incontro, nonostante il presidente francese si fosse detto favorevole a voler tenere aperto il dialogo con lo zar russo. Le condizioni di quest’ultimo però sono sembrate subito insormontabili, indipendenza della Crimea e neutralità dell’Ucraina, quindi via le basi NATO.

Il presidente francese ha fatto presente al suo omologo che sta commettendo un ”grave errore” in Ucraina e che la guerra costerà caro alla Russia. Putin ha detto inoltre che la situazione sarebbe “peggiorata” se gli ucraini non accetteranno le condizioni russe. Lapidarie le parole dall’Eliseo che confermano le intenzioni sempre più irragionevoli di Putin.

Guerra Russia-Ucraina, Putin non si ferma

“La previsione del presidente Macron è che il peggio deve ancora venire visto quello che gli ha detto il presidente Putin. Il presidente russo vuole conquistare tutta l’Ucraina. È molto determinato, il peggio deve venire“. Sono queste le parole che arrivano come un tuono dall’Eliseo e non promettono assolutamente nulla di buono in merito a un possibile conflitto più esteso su larga scala. Secondo quanto riportato dall’agenzia Tass, Putin avrebbe fatto pressione su Macron affinché faccia il possibile perché tutti gli stranieri siano evacuati dall’Ucraina.

Potrebbe interessarti anche Paura Guerra nucleare, come funzionano le bombe atomiche e quanto sono distruttive

Argomenti: