Guerra in Ucraina, quanti miliardi serviranno per ricostruire tutto il paese?

Putin non si fermerà mai, Zelensky non può arrendersi. La guerra in Ucraina continua, quanto ci vorrà per ricostruire il paese?

di , pubblicato il
guerra in ucraina

C’era anche Ursula Von De Lyne all’l’Ukraine Recovery Conference di ieri in Svizzera. Tema del giorno, la guerra in Ucraina e come rifondare il paese una volta che questo scontro bellico sarà concluso. Ma quando finirà questa guerra? Potremo davvero vedere la pace tra le due nazioni?

Guerra in Ucraina, una pace difficile

Difficile se non impossibile. La pace sembra ormai una chimera anche per Zelensky. Lo stesso Presidente Ucraino ammette che ormai Putin non può più fermarsi, visto quanto gli è costata la guerra e quanto gli costerebbe addirittura rinunciarvi. Stesso discorso per l’Ucraina che ora non può più arrendersi. Anche la resa di Lysychansk non è un problema per l’ex attore, il quale assicura e promette che le sue truppe torneranno a recuperare il paese.

Ma a conti fatti cosa ci vuole per arrivare alla pace? “L’Ucraina deve capire le condizioni della Russia, accettarle, sedersi a un tavolo negoziale, e firmare un documento”. Questo il comunicato del Cremlino. Immediata la risposta degli ucraini: “Cessate il fuoco. Ritiro delle Z-truppe. Ritorno dei cittadini deportati. Estradizione dei criminali di guerra. Meccanismo di risarcimenti. Riconoscimento dei diritti sovrani dell’Ucraina. La controparte russa conosce bene le nostre condizioni. Il capo di Peskov non deve preoccuparsi, verrà il tempo e le registreremo sulla carta”.

Guerra in Ucraina, a quanto ammonta il danno?

Ci vorranno 750 miliardi di euro per ricostruire il paese. Questa la somma che Zelensky ha stimato per archiviare una volta e per tutte la questione e ripartire con la ricostruzione. Naturalmente, tale progetto sarà possibile solo una volta che la guerra sarà conclusa e la pace finalmente ritrovata.

Si tratta al momento di una ipotesi davvero remota, tanto è vero che al momento Putin sembra intenzionato a cercare nuovi alleati, quindi aumentare ulteriormente il proprio potere, altro che fare dietro front.

Argomenti: