Guerra in Ucraina e strage di Bucha, conseguenze possibili per la Russia dopo il massacro

Quali sono adesso le possibili conseguenze per la Russia? 

di , pubblicato il
guerra in Ucraina

La guerra in Ucraina ha visto nuovi terribili risvolti dopo la strage di Bucha, zona a circa 30 km da Kiev, dove centinaia di persone sono state trovate morte per strada e in fosse comuni.

Strage di Bucha, ecco cos’è successo

I video che da ieri stanno circolando in tutto il mondo sono raccapriccianti, si parla di civili giustiziati in mezzo alla strada, bambini usati come scudi umani, donne uccise e poi gettate nelle fosse comuni.
I racconti agghiaccianti sono quelli del sindaco di Bucha, Anatoly Fedoruk, ma anche degli abitanti, che hanno documentato il massacro e dei soldati ucraini che sono riusciti a prendere il controllo della zona. Almeno 20 uomini sono stati trovati morti per strada con le mani legate, uccisi come un’esecuzione e poi quasi 300 corpi buttati nelle fosse comuni.

In totale sono almeno 410 i cadaveri trovati alla periferia della città. Il presidente Zelensky ha accusato Mosca di aver compiuto un genocidio, con con l’obiettivo «di eliminare tutta la nazione». E mentre la Russia nega ogni responsabilità, le immagini che ormai stanno circolando in tutto il mondo sono chiare.

Quali sono adesso le possibili conseguenze per la Russia?

L‘Associated Press ha pubblicato le foto di cadaveri che sono stati uccisi con le mani legate e poi gettati nelle fosse comuni, cittadini colpiti alla testa e stupri: «Le donne sono state violentate davanti ai loro figli, le ragazze davanti alle loro famiglie, come atto di riduzione in schiavitù» ha detto l’ambasciatrice britannica in Ucraina, Melinda Simmons. E poi i bambini usati come scudi umani, passeggini piazzati davanti ai carri armati nel villaggio di Novyi Bykiv, vicino a Chernihiv e donne uccise e calpestate dai carri armati.


Quali sono le conseguenze del massacro che ha cambiato anche la guerra in Ucraina. Il governo di Volodymyr Zelens’kyj, ha chiesto all’Ue di agire per condannare questo crimine di guerra. Il presidente del Consiglio dell’Unione europea, Charles Michel ha anticipato l’arrivo di altre sanzioni contro la Russia e aiuti per l’Ucraina.

Vedi anche: Guerra in Ucraina e rischio sindrome da radiazioni acute, ecco che cos’è e cosa c’entra Chernobyl

Argomenti: ,