Green Pass solo dopo seconda dose e obbligatorio per ristoranti e centri commerciali anche in Italia: la stretta anti variante Delta

Green Pass solo dopo seconda dose e anche per il ristorante: l'Italia segue il modello francese?

di , pubblicato il
Green Pass

Oltre alla ormai certa proroga dello stato d’emergenza fino al 31 ottobre, tra le nuove possibili restrizioni del Governo per contrastare la variante Delta c’è anche il rilascio del Green pass solo dopo la seconda dose e l’adesione al modello francese di recente inaugurato da Macron: sarà possibile andare al ristorante, al bar, al centro commerciale o sui mezzi pubblici, come voli e treni, solo se in possesso del Certificato Verde.

Anche in Italia il Green Pass per andare al ristorante e al centro commerciale?

Una mossa questa, che ha portato a 1 milione di prenotazioni di vaccini in poche ore in Francia. A commentare la decisione francese è stato il commissario all’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo:
Concordo con Macron sul fatto che la vaccinazione è una delle chiavi per il ritorno alla normalità. Per convincere gli ultimi irriducibili utilizzare il green pass per questo tipo di eventi potrebbe essere una buona soluzione. Potrebbe essere anche una spinta per la vaccinazione”.

In Italia, al momento, il Green Pass è attivo solo per spostarsi tra regioni arancioni o rosse, per viaggiare all’estero e partecipare ad eventi come matrimoni o simili. L’intenzione è quella di allargare le situazioni in cui sarà necessario il Certificato come imporlo per andare al ristorante, al bar oppure per partecipare ad altri eventi come concerti, feste e via dicendo.

Lo scopo è ovviamente spingere i no vax o chi è ancora indeciso a vaccinarsi per evitare le chiusure in autunno. L’idea è condivisa dal PD e Roberto Speranza mentre Lega e Fratelli d’Italia sembrano in disaccordo. Al momento, quindi, si tratta di un’ipotesi che comporterà una battaglia anche tra partiti.

Certificato verde solo dopo la seconda dose

Si attende comunque un incontro la prossima settimana per valutare l’andamento dell’epidemia e gli ultimi dati dell’ISS che saranno confrontati con i grafici inglesi, per vedere come si è mossa la variante Delta.
Intanto, sembra più probabile che il Green Pass sarà rilasciato dopo la seconda dose e non più dopo la prima. Anche in questo caso mancano gli ultimi dettagli per decidere cosa fare ma considerando che per la variante Delta la copertura di una sola dose non basta per proteggersi dal virus, gli esperti sono concordi sul fatto che sarebbe meglio rilasciare il pass solo dopo il vaccino completo.

Vedi anche: Proroga stato d’emergenza a causa della variante Delta: ecco fino a quando e cosa cambia

[email protected]

Argomenti: ,