'Green Pass solo con terza dose: sanzioni a chi la rifiuta e validità di 6 mesi

Green Pass solo con la terza dose: sanzioni a chi la rifiuta e validità di 6 o 9 mesi

Green Pass solo con la terza dose, sanzioni a chi si rifiuta.

di , pubblicato il
Nuovo vaccino covid quarta dose

Dal 1 dicembre la terza dose di vaccino sarà aperta anche alla fascia over 40 ma molto probabilmente più avanti il terzo richiamo sarà per tutti. Anzi c’è di più, chi rifiuta la terza dose si vedrà togliere il Green Pass.

Green Pass solo con la terza dose, sanzioni a chi si rifiuta

In questi giorni, infatti, si sta discutendo se diminuire la durata del Certificato Verde e farlo passare da 12 mesi a 9 mesi o 6 mesi. Nel caso in cui il Green Pass tornerà ad avere una validità di 6 mesi, significa che una volta scaduto per poterlo riavere sarà necessario sottoporsi alla terza dose. Secondo Walter Ricciardi, consulente del Ministero della Salute, in un’intervista al Messaggero, il nostro paese potrà scongiurare dei lockdown solo se si metteranno in campo delle misure per contrastare la diffusione del virus. Possibili infatti nuovi interventi come sanzioni nei confronti di medici e infermieri no-vax, delle analisi presso le Asl per verificare quanti assistiti degli studi medici sono senza vaccino ma anche spingere sulla terza dose togliendo di fatto il pass a chi si rifiuta di farla ovvero non rinnovandone la validità. Secondo Ricciardi, infatti:

“I medici e operatori sanitari che rifiutano il vaccino possono causare danni enormi perché dispongono di un’ampia capacità di influenzare i pazienti, i propri assistiti. La terza dose dovrà essere obbligatoria per tutti coloro che lavorano a contatto con i fragili. Ad esempio gli insegnanti, visto che i bambini non sono protetti in quanto non possono essere vaccinati”.

Terza dose obbligatoria per i sanitari

Il 18 novembre, il ministro della Salute Roberto Speranza con il premier Mario Draghi, dovrebbero varare un nuovo provvedimento per rendere obbligatoria la terza dose di vaccino sia al personale medico che agli operatori sanitari.

Per evitare lockdown e restrizioni a Natale, considerando la situazione negli altri paesi europei, il Governo è quindi pronto a nuove mosse tra cui il rafforzamento del certificato verde in base all’aumento dei casi.

Vedi anche: Quarta ondata, picco previsioni Natale: ipotesi Italia a zone e si ai cenoni ma solo con terza dose

Argomenti: ,