Green pass obbligatorio per treni, aerei, navi e ospedali, la stretta per le vacanze: ecco da quando

Green Pass Obbligatorio per treni, aerei e mezzi pubblici da fine agosto?

di , pubblicato il
Green Pass

Dal 6 agosto il Green Pass sarà obbligatorio per molti servizi tra cui bar e ristoranti al chiuso, ma anche cinema, teatri, palestre, musei e luoghi di cultura. Dalla fine di agosto, invece, non è escluso che il Certificato Verde sarà reso obbligatorio, anche per salire su treni, aerei, navi e mezzi pubblici e persino per entrare negli ospedali.

Green Pass Obbligatorio per treni, aerei e mezzi pubblici da fine agosto

Ormai sembra chiaro che l’intenzione del governo sia quella di allargare ed estendere sempre di più all’uso del Green Pass. In merito ai mezzi di trasporto, la decisione era stata rimandata di qualche settimana ma lo scenario più probabile sembra scritto: Certificato anche per salire sui treni, aerei, navi dalla fine del mese e comunque prima dell’inizio delle scuole, per evitare una nuova impennata di casi dall’autunno come era accaduto lo scorso anno ed evitare la didattica a distanza. Di fatto, entro settembre il pass potrebbe servire anche per salire sulla metropolitana o sul bus. Nelle prossime settimane saranno decise le date precise e si attendono anche le mappe delle città pronte a garantire la sicurezza sui mezzi pubblici in vista della ripresa di scuole, Università e lavoro.

Stretta sulle vacanze con nuovi obblighi per il Green Pass

In merito all’obbligo per salire su navi, treni e aerei, invece, quasi certamente scatterà entro gli ultimi dieci giorni di agosto, una data non a caso, visto che coincide con i rientri dalle vacanze. Dunque chi non è ancora vaccinato, al rientro dalle vacanze dovrà sottoporsi al tampone prima di salire sul treno, nave o aereo.

Nel decreto, infine, è previsto che il Green Pass è obbligatorio anche per i parenti dei pazienti per accedere “alle sale d’attesa dei Pronto soccorso e ai reparti ospedalieri“.

A tal proposito, presidente dei senatori di Italia Viva, Davide Faraone, e la presidente della Commissione Sanità a palazzo Madama, Annamaria Parente hanno chiesto di rivisitare le regole per l’accesso ai reparti
Il presidente dei senatori di Italia Viva, Davide Faraone, e la presidente della Commissione Sanità a palazzo Madama, Annamaria Parente, hanno chiesto al ministro della Salute Roberto Speranza di rivedere “subito le regole degli accessi ai reparti ospedalieri, magari tramite green pass, per interrompere subito una modalità che aggiunge difficoltà ulteriori a chi già vive un momento di sofferenza”.

Vedi anche: Green Pass obbligatorio: come fare se non arriva il codice entro il 6 agosto

[email protected]

Argomenti: ,