Green Pass obbligatorio: 99% di vaccinati o Certificato Verde a tempo indeterminato

Solo con 99% di vaccinati si potrà vivere senza Green Pass.

di , pubblicato il
Green Pass

Oggi dovrebbe essere varato il nuovo decreto Green Pass per tutti i lavoratori pubblici e privati, che sarà attivo da ottobre. Mancano da definire gli ambiti di introduzione del green pass nei contesti lavorativi, ma ormai ci siamo.

I medici aziendali non vogliono controllare il Green Pass

Intanto, i medici aziendali hanno già iniziato a mettere le mani avanti sul controllo del Certificato Verde. Infatti, da ottobre, tutti i lavoratori che si presentano sul luogo di lavoro, prima di entrare dovranno mostrare il pass e solo se in possesso del certificato potranno accedere, senza rischiano sanzioni e la sospensione dello stipendio.

Tramite una nota dell’Anma, l’associazione di categoria, i medici aziendali hanno fatto sapere che: “Non tocca a noi controllare il green pass. E non chiedeteci di fornire alle aziende dati sul numero dei dipendenti con il vaccino o con il green pass. Non vi è nessun dubbio oggi sul fatto che con il green pass il medico competente non solo non può, ma addirittura non deve avere a che fare, né trattando dati né tantomeno emettendo giudizi di idoneità/inidoneità”. Secondo i medici aziendali, il Green Pass non impedisce il contagio, per questo non compete a loro il controllo.

Solo con 99% di vaccinati si potrà vivere senza Certificato Verde

Intanto, in merito all’estensione del Certificato Verde si è espresso anche l’epidemiologo Paolo Bonanni al Corriere della Sera, secondo cui il pass è uno strumento fondamentale. Il professore ordinario di Igiene all’Università di Firenze, ha sottolineato che: “Sappiamo che non possiamo escludere in assoluto che un vaccinato non sia positivo, ma la possibilità di trasmissione è molto più bassa. E sappiamo anche che chi ha un tampone negativo potrebbe contagiarsi nelle ore successive al test, ma si presume che la quantità di virus nelle vie respiratorie non sia tale da contagiare gli altri”.

Dunque, il Certifcato Verde rappresenta una sorta di garanzia, visto che l’accesso a determinati luoghi è prerogativa di chi lo possiede. Anche sul luogo di lavoro lo è, considerando che in questi posti la possibilità di contagiarsi è alta.

Il professore ha anche sottolineato che solo arrivando al 99% della popolazione vaccinata si potrebbe non richiedere il Green Pass, ma in questo momento non è possibile: “L’immunità di gregge è irraggiungibile perché in teoria dovrebbe essere vaccinato il 100% della popolazione, e già con chi è esentato per motivi medici non è possibile. Dovremo invece imparare a convivere con il virus”. Insomma, il dibattito rimane aperto, intanto oggi pomeriggio il decreto per l’estensione del Green Pass sarà in Cdm e finalmente saranno comunicati tutti i dettagli, comprese le date precise di avvio.

Vedi anche: Decreto Green Pass esteso per tutti i lavoratori: tamponi a pagamento, come funzioneranno i controlli?

Argomenti: ,