'Green Pass in Europa ecco quando scade Paese per Paese

Green Pass in Europa ecco quando scade Paese per Paese

Green Pass in Europa ecco quando scade in base ai paesi europei.

di , pubblicato il
Green pass europeo

Il Certificato Covid digitale dell’Ue o Green Pass, è entrato in vigore lo scorso luglio e permette ai cittadini di circolare liberamente all’interno dell’Unione Europea e dei Paesi dell’Area Schengen. Dal 1 febbraio, è stato deciso che il Green Pass europeo avrà una durata di 9 mesi a partire dall’ultima dose della vaccinazione primaria. Quindi ogni paese dovrà accettare i certificati di vaccinazione dei viaggiatori per 9 mesi.

Green Pass in Europa ecco quando scade Paese per Paese

Le regole sono valide per il Green Pass europeo, ogni paese può infatti applicare regole diverse all’interno dei propri confini, basti vedere l’Italia, dove il Green Pass per spostarsi all’interno dei confini è di 6 mesi o illimitato per chi ha fatto la terza dose. In sintesi, in Ue per spostarsi da un paese all’altro, il pass vale 9 mesi e tutti gli Stati devono adeguarsi ma ogni paese può al suo interno prevedere norme diverse.

In Danimarca dal 1 febbraio, non vi sono restrizioni e quindi per spostarsi all’interno del paese non serve il pass, anche in Irlanda il green pass non è più obbligatorio per accedere a numerosi servizi come bar, hotel, ristoranti o eventi.
Dal 5 febbraio, il Certificato non serve più per entrare nei luoghi al chiuso in Lituania.
In alcuni paesi, invece, il Green Pass avrà una validità di 12 mesi. E’ il caso della Bulgaria e della Finlandia, dove serve anche per accedere a numerosi luoghi al chiuso.

Sarà invece valido 9 mesi il Green Pass in Croazia, quindi chi ha assunto l’ultima dose da 270 giorni deve effettuare il richiamo. 9 mesi la durata anche in Estonia e Germania, mentre dal 21 febbraio anche la Grecia renderà la Certificazione valida 9 mesi mentre per chi la terza dose la scadenza è illimitata. Dura 9 mesi anche in Islanda e Lettonia, così come in Norvegia, dove i comuni possono adottare norme locali.

Stessa durata di 9 mesi anche in Olanda, Polonia e Romania. In Slovenia vale ugualmente 9 mesi e serve anche per accedere a strutture culturali, ricreative e sportive, ristoranti e bar, fiere e eventi al coperto. In Spagna, invece, ogni regione segue regole distinte, quindi bisogna fare riferimento alle norme delle comunità autonome, anche se la durata è di 9 mesi. Stessa durata anche in Svizzera, Ungheria e Liechtenstein.

Dove vale meno di 6 mesi

In Austria, invece, la Certificazione, vale 6 mesi o 9 mesi per chi ha ricevuto la terza dose di vaccino mentre in Belgio la durata è stata ridotta a 5 mesi a partire dal 1 marzo. In Francia avrà una durata di 4 mesi a partire dal 15 febbraio, mentre a Malta di 3 mesi. 6 mesi di validità in Portogallo, dove serve la terza dose per estenderlo. Maggiori dettagli si trovano alla pagina Viaggiare Sicuri della Farnesina.

Vedi anche: Come cambiano le regole per viaggiare in Europa da febbraio e le novità sui corridoi turistici covid free

Argomenti: ,