Giornate Fai di autunno 16-17 ottobre 2021: luoghi aperti in Veneto, Emilia Romagna, Marche, Toscana e Umbria

Giornate Fai di Autunno 2021, luoghi aperti in Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Marche e Umbria.

di , pubblicato il
Giornate fai autunno

Sabato 16 e domenica 17 ottobre 2021 tornano le Giornate Fai di Autunno, un appuntamento molto atteso dopo quelle di primavera in cui molti luoghi della cultura, tra cui palazzi, giardini, dimore, castelli, borghi e via dicendo, solitamente chiusi al pubblico vengono aperti e si possono visitare. Si tratta di luoghi meno noti e da valorizzare, per questo l’entrata è gratuita ma si chiede un contributo di 3 euro per sostenere il Fai. Ricordiamo, che l’accesso è limitato a chi ha il Green Pass e inoltre essendo posti limitati viene richiesta la prenotazione.

Giornate Fai di Autunno 2021, luoghi aperti in Veneto ed Emilia Romagna

Sono tanti i luoghi aperti del Fai per le giornate del 16 e 17 ottobre. In Veneto, tra quelli da visitare ci sono Villa Pocchini Pacchierotti Zamella a Padova, La Chiesa della Santissima Trinità a Cappella Maggiore (Treviso), Villa Vescovi a Luvigliano di Toreglia, padova e Palazzo Carli a Verona. Aperto anche Negozio Olivetti a Venezia, le fonti termali di Recoaro Terme, Palazzo Duse Masin a Padova e l’Arcipelago di Noale.

A Venezia aperti anche i Chiostri di San Zaccaria, Palazzo Dandolo e l’Arsenale militare Marittimo.

Passando all’Emilia Romagna, i luoghi aperti del Fai da visitare il 16 e 17 ottobre sono l’Ex Convento di Santa Maria dei Servi e Villa Guastavillani a Bologna, la Rocca Sforzesca a Dozza, le antenne come radiotelescopio come set cinematografico a Medicina e ancora la Chiesa di San Carlo e l’Antico ospedale Sant’Anna a Ferrara, l’orto Botanico e il Palazzo del Giardino a Parma. La Riserva Naturale Borgo di Scaldavilla a Meldola e Villa Levi a Reggio Emilia. Questi sono solo alcuni dei luoghi da vedere in Veneto ed Emilia Romagna, la lista completa si trova sul sito del Fai.

Luoghi aperti in Toscana, Marche e Umbria

In Toscana, da non perdere l’Istituto di Scienze antiche Militari a Firenze e Villa Fontallerta, il Museo delle Officine Galileo a Campi Bisenzio, Villa Borghese e il borgo rinascimentale a Monsummano Terme, Torre e Casa Campatelli a San Gimignano, Borgo della Val di Lima a Bagni di Lucca, le Saline di Volterra e il borgo di Montevettolini a Monsummano terme. Nelle Marche tra i luoghi da visitare il 16 e 17 ottobre, troviamo la Chiesa del Gesù ad Ancona, il borgo di Offagna e la Rocca medievale, il Monumento nazionale delle Marche ai vittoriosi a Castelfidardo, l’Abbazia di San Ruffino e Vitale e il Lago di San Ruffino ad Amandola, l’oratorio di Santa Monica a Fermo, Villa Bonci a Lreto, La Rocca di Varano, le cantine Sant’Amico e Sartarelli a Jesi, Villa Marittima a San Benedetto del Tronto, l’Orto sul Colle dell’Infinito a Recanati.

Aperti anche il borgo di Castel trosino vicino ad Ascoli, il borgo di Candelara vicino a Pesaro e Villa Monacelli a Fano. infine, per quanto riguarda i luoghi aperti in Umbria, troviamo la Chiesa di Santa Croce della Foce a Gubbio, Palazzo Atti a Todi e il Bosco di San Francesco ad Assisi. E ancora, passeggiata culturale nell’Assisi insolita, il castello di Andria a Magione, Chiesa e complesso di Santa Giuliana a Perugia e il complesso di San Domenico a Orvieto. Anche in questo caso la lista completa dei luoghi si trova sul sito Fai.

Vedi anche: Giornate Fai d’Autunno 2021: date e luoghi da visitare a Roma, Napoli e Milano

Argomenti: ,