Giappone, la stagione dei fiori di ciliegio ai tempi del Coronavirus

Annullati festival di hanami, tradizionali raduni sotto la fioritura degli alberi

di , pubblicato il
Annullati festival di hanami, tradizionali raduni sotto la fioritura degli alberi

In Giappone osservare i fiori degli alberi di ciliegio in piena fioritura in primavera è una tradizione millenaria, ma il Covid-19 impone una stretta. Infatti nei parchi di Tokyo quest’anno non c’è traccia dei tradizionali ritrovi per osservare insieme lo spettacolo della natura che si risveglia. È uno dei tanti effetti collaterali della pandemia e degli sforzi per arginare la diffusione del Coronavirus.

Il governo di Tokyo ha esortato i cittadini ad astenersi dalle feste di “hanami”. I principali festival dedicati ai fiori di ciliegio sono stati cancellati, gli alberi sono stati transennati e sono stati apposti cartelli con la scritta “non sono consentite feste”.

L’agenzia meteorologica giapponese ha dichiarato l’inizio della stagione dei fiori di Tokyo il 14 marzo, la più precoce in assoluto per la Capitale con un anticipo di 12 giorni rispetto alla media annuale a causa delle temperature inusualmente calde. Molti turisti ogni anno pianificano i loro viaggi intorno alle fioriture e i giapponesi si affollano nei parchi per godersi lo spettacolo, una tradizione le cui radici risalgono al periodo Kamakura del XII secolo. Ora, tutto questo non è più possibile. Il Giappone ha registrato oltre 1.600 casi di virus, di cui circa 700 sulla Diamond Princess.

Argomenti: , ,