Gas e nucleare, la Polonia e la profezia di Aleksandr Dugin: anticipazioni Report puntata di lunedì 16 maggio

Si parlerà stasera in tv a Report del gas e del nucleare, della Polonia nonché della profezia di Aleksandr Dugin: le anticipazioni della puntata

di , pubblicato il
Report stasera in tv

Stasera in tv ci sarà la trasmissione Report con Sigfrido Ranucci. Si parlerà dell’invasione in Ucraina prevista da Aleksander Dugin, filosofo e ideologo molto vicino a Putin. Inoltre del ruolo occulto avuto dal nostro paese in favore del gas nella tassonomia verde e di come l’influenza russa abbia inciso in modo significativo in Polonia. La scorsa settimana si è parlato invece del vaccino russo Sputnik e della possibilità reale che alcuni campioni di virus i russi se li siano procurati a Bergamo.

Le anticipazioni della puntata di oggi 16 maggio del programma condotto da Ranucci

Report andrà in onda stasera in tv su Rai 3 e si approfondirà la figura del filoso Dugin che è stato in Italia per 15 giorni. In tale lasso di tempo ha visitato 10 città italiane dove ha tenuto interviste e dibattiti. È considerato da molti il filosofo più pericoloso del mondo e l’ideologo al quale si affida il presidente Putin. Secondo gli analisti occidentali le sue teorie su eurasianesimo avrebbero ispirato anche il progetto da progetto da parte della Russia dell’invasione in Ucraina. Ma in che costa consiste l’eurasianesimo? A questa domanda ha risposto Anton Shekhovstov, direttore center for democratic intergry. Ha definito tale corrente una forma di fascismo. Nel progetto, infatti, non solo c’è lo scontro della Russia con l’Occidente ma un piano per far tornare grande tale paese.

Stasera in tv Report

A Report stasera in tv si parlerà anche del dialogo tra Sienkiewicz all’epoca ministro degli interni polacco e Belka all’epoca presidente della Banca centrale della Polonia che si ebbe in un ristorante di Varsavia. Il primo manifestò le sue preoccupazioni sulla situazione economica di tale stato.

Disse che il bilancio della Polonia era pessimo e non faceva altro che peggiorare. La crisi economica, poi, rischiava di far collassare tutto il sistema. Queste parole furono registrate da una cimice messa durante il suo colloquio tra i due all’interno di un ristorante di Varsavia. Belka offrì quindi un aiuto al ministro per far uscire il paese dalla crisi economica ma in cambio di qualcosa. Esattamente dell’addio al ministro delle finanze nominandone un altro che sarebbe piaciuto alla Banca. L’intercettazione di tale chiacchierata provocò uno scandalo che ha coinvolto il partito Piattaforma Civica di Donald Tunsk che all’epoca era al governo.

Infine l’ultima inchiesta

Stasera in tv a Report il vicepresidente della Commissione Ambiente del Parlamento Europeo rivelerà anche il ruolo occulto avuto dal nostro paese in favore del gas nella tassonomia della classificazione verde. Per colpa proprio dell’Italia e della Francia, infatti, nella relazione finale come energie verdi sono state classificate anche il gas ed il nucleare. Quando l’inviato della trasmissione ha chiesto a Cingolani se avesse fatto pressione per inserire il gas, il ministro ha risposto di non aver potuto fare altro in questo periodo di transizione. La tassonomia, però, avrebbe dovuto indirizzare gli investimenti verso le energie verdi ed il gas non lo è. Cingolani ha spiegato quindi che quasi tutta l’Eurppa si affida al carbone per cui qual è il modo per uscire dalla dipendenza di tale combustibile?
[email protected]

Argomenti: ,