Fuori dal coro sul Covid, fare un tampone è più sicuro che avere un Green Pass

Per i contagi il tampone rimane lo strumento più sicuro, parola della Gismondo a Fuori dal Coro di Mario Giordano.

di , pubblicato il
Fuori dal coro

Nuova puntata di Fuori dal Coro ieri sera con Mario Giordano solito mattatore che si destreggia tra vari tempi. Tra questi quelli sempre attuale del Covid. Ospite in studio la virologa Gismondo che spara a zero sui Green Pass. Meglio il tampone?

Fuori dal Coro, tampone meglio di Green Pass

“È più sicuro fare il tampone ogni due giorni che avere il Green Pass per la vaccinazione”. Questa la sentenza della Gismondo alla domanda di Mario Giordano che le chiede quanto a livello scientifico sia sicuro il Green Pass. Come sappiamo infatti il vaccino non esclude i contagi e infatti ancora oggi, nonostante la percentuale di vaccinati sia giunta ormai a livelli altissimi, i contagi da Covid continua a essere molto alti.

Avere un tampone negativo è infatti l’unico modo per essere certi di non avere il Covid. Per quanto riguarda invece le vaccinazioni, sappiamo che scongiurano nella maggioranza dei casi solo l’insorgere di patologie gravi e a rischio di ospedalizzazione. Il che non è certamente cosa da poco. Ad ogni modo, il verdetto della virologa è destinato a fare discutere, soprattutto perché la Gismondo si scaglia apertamente contro le scelte del Governo e le sue restrizioni.

Fuori dal Coro, tampone come arma

Si torna quindi al solito discorso relativo alla pandemia. Da come possiamo vedere quindi, in questo modo infatti sappiamo che abbiamo il virus sotto controllo solo fino a un certo punto, con il prolungarsi dei contagi infatti non è da escludere che il virus possa evolvere ulteriormente e rendere quindi anche ininfluente l’utilizzo del vaccino. Forse spingere di più sull’obbligatorietà del tampone sarebbe stata una scelta più oculata al fine di debellare definitivamente il contagio.

Potresti essere interessato anche a Viaggi e Covid: quarantena abolita per gli arrivi extra Ue, la nuova ordinanza di Speranza dal 1° marzo

Argomenti: ,