'Formaggio e salumi: come conservarli e servirli al meglio

Formaggio e salumi: come conservarli e servirli al meglio

Ecco delle regole per conservare e servire al meglio salumi e formaggi.

di , pubblicato il
Ecco delle regole per conservare e servire al meglio salumi e formaggi.

Salumi e formaggi sono dei prodotti che non vanno consumati spesso. Quando lo si fa, però, è utile conservarli e servirli rispettando al meglio delle regole davvero semplici che ne garantiscono la freschezza e ne conservano le caratteristiche di sapore e odore.

Salumi e formaggi: ecco come conservarli

Rosaria Lucchini, dirigente biologo dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, al Corriere.it ha parlato di formaggi e salumi e di come conservarli al meglio. Innanzitutto ha chiarito che i formaggi, a meno che non siano fusi come i formaggini o le sottilette, sono prodotti vivi. Stesso discorso vale per i salumi tranne quelli cotti come la mortadella e il prosciutto cotto. Quando tali prodotti si lasciano per troppo tempo a temperatura ambiente può succedere che si favoriscano delle reazioni chimiche per le quali il sapore può diventare sgradevole. Non bisogna quindi parcheggiarli per tempi troppo lunghi.

È stato poi chiesto alla dirigente biologa se il freddo del frigorifero può creare danni. Ebbene, se il formaggio e il salame si servono in tavola appena tolti dal frigo, il sapore non è preciso in quanto la componente grassa resta solida e per questo non si sprigionano gli aromi. La soluzione è quella di mettere fuori entrambi mezz’ora prima di servirli.

Conservare e servire al meglio formaggi e salumi

Quando si ha una forma di formaggio o un salume intero e lo si taglia, il suggerimento della Lucchini è quello di coprire bene la parte esposta con una pellicola trasparente per alimenti facendola aderire bene per evitare contaminazioni microbiche ambientali e l’aggressione dell’ossigeno. Può succedere, infatti, che tali prodotti si secchino, si creino muffe e si induriscano.

Un altro sistema per evitare questi problemi è il sottovuoto. Ovviamente vanno poi sempre conservati in frigorifero.

Per quanto riguarda invece i salumi cotti come la mortadella e il prosciutto cotto, essi vanno conservati in frigo in contenitori chiusi o nelle confezioni. Vanno portati a temperatura ambiente soltanto 10 minuti prima di servirli.

Salumi e formaggi: come conservarli

Infine la Lucchini ha anche spiegato in che parte del frigo devono stare. Ebbene, i prodotti affettati o tagliati dovranno andare nella parte fredda del frigo e ben protetti mentre le forme intere potranno essere conservate anche in luoghi freschi. Le temperature, però, non dovranno essere superiori ai 10-12 gradi ed il posto dove si conserveranno non dovrà essere troppo asciutto o troppo umido. E ancora, mentre il prodotto stagionato (sia esso salume o formaggio) ha subito una trasformazione che lo rende più resistente all’azione microbiotica, il prodotto fresco è invece più esposto per cui andrà conservato in involucri propri o in contenitori puliti.

Potrebbe interessarti: 10 alimenti che non dovrebbero mai andare in frigo: ecco quali sono

[email protected]

Argomenti: ,