'Esenzione Vaccino Covid prorogata, chi la rilascia e condizioni per averla

Esenzione Vaccino Covid prorogata, chi la rilascia e le condizioni per ottenerla

Esenzione Vaccino Covid prorogata, come funziona fino al 28 febbraio.

di , pubblicato il
Esenzione vaccino covid

Esenzione vaccino covid come ottenerla e chi la rilascia? Con una circolare del 25 gennaio, il Ministero della Salute ha prorogato fino al 28 febbraio le certificazioni di esenzione alla vaccinazione sia nuove che quelle già emesse.

Esenzione Vaccino Covid prorogata, come funziona fino al 28 febbraio

L’esenzione del vaccino riguarda tutte quelle persone che non possono vaccinarsi per condizioni mediche accertate e documentate e si possono usare anche le piattaforme regionali per il rilascio. Nella circolare si legge che l’esenzione può essere rilasciata da:

“Medici vaccinatori dei Servizi vaccinali delle Aziende ed Enti dei Servizi Sanitari Regionali o dai Medici di Medicina Generale o Pediatri di Libera Scelta dell’assistito che operano nell’ambito della campagna di vaccinazione anti-SARS-CoV-2 nazionale”.

Le esenzioni avranno una validità fino al 28 febbraio 2022, sono valide anche quelle già rilasciate ma devono contenere i dati anagrafici, la dicitura “Soggetto esente alla vaccinazione anti Sars-Cov-2. Certificazione valida per consentire l’accesso ai servizi e alle attività̀ di cui al comma 1, art. 3 del decreto legge 23 luglio 2021, n. 105”. Servirà anche il timbro del medico.

Cosa cambia per il mondo della scuola e quanti sono gli esenti

Il provvedimento che riguarda l’esenzione per il mondo della scuola. Secondo gli ultimi dati i vaccinati non esenti e sospesi riguardano lo 0,9% mentre tutti gli altri sono esenti. Secondo i dati del Ministero dell’Istruzione, però, sembra che il personale scolastico con la prima dose rappresenti il 100% del totale e quindi non è chiara la cifra dello 0,9% di sospensioni.
Per quanto riguarda il vaccino, ricordiamo che sono circa 30 milioni gli italiani che si sono sottoposti alla terza dose, quindi una percentuale molto alta, anche se ancora non vicinissima al traguardo dell’87% di vaccinati con dose booster che però potrebbe arrivare entro marzo.

Vedi anche: Obbligo vaccinale per tutti: il governo apre agli indennizzi per i danneggiati dal vaccino e al tampone a tutti

Argomenti: ,