Elezioni regionali Lazio e Lombardia 2023: come si vota, date, programmi e candidati

Ecco come si vota, le date, alcuni programmi e i candidati delle prossimi elezioni regionali che si terranno nella medesima giornata in Lombardia e in Lazio.

di , pubblicato il
Elezioni regionali 2023.

Manca poco anzi pochissimo alle elezioni regionali in Lombardia e in Lazio con le quali si eleggerà il nuovo presidente della regione e il nuovo consiglio regionale. Entrambi verranno eletti assieme, in un’unica tornata elettorale, a suffragio diretto.

Al cittadino verrà consegnata una sola scheda sulla quale apporre il voto e su di essa saranno riportate le liste provinciali nonché le coalizioni regionali dei candidati/e a consiglieri collegati al proprio/a candidato presidente.

Vincerà chi otterrà più voti perché il ballottaggio non ci sarà a differenza delle elezioni amministrative. Si ricorda inoltre che non potrà ricoprire il ruolo di presidente della regione chi è stato già in carica per due mandati di seguito.

Ecco allora le date e i candidati per le elezioni regionali del Lazio e della Lombardia.

Lombardia

Le date delle elezioni regionali in Lombardia e nel Lazio sono il 12 e il 13 febbraio. Per la prima regione, i candidati sono Attilio Fontana per la coalizione di centrodestra che sembrerebbe il favorito anche nei sondaggi. È un esponente di lungo corso della Lega nonché il presidente uscente. Un sondaggio Winpoll evidenzia che il 63% degli intervistati sarebbe poco o per nulla contento del suo operato, segnato anche dalla pandemia.

Nonostante ciò, però, la sua coalizione è compatta e le varie divisioni dei suoi avversari potrebbe spianargli la strada.

C’è poi Pierfrancesco Majorino che è il candidato Pd e del Movimento Cinque Stelle. Per chi non lo conoscesse, ricordiamo che è un eurodeputato a Bruxelles dal 2019. Inoltre per otto anni è stato assessore alle politiche sociale del Comune di Milano. Prima con Pisapia e poi con Sala. Tra le sue priorità ci sono il welfare e la sanità e ha spiegato di essere contrario alla riforma dell’Autonomia.

Sostenuta dal Terzo Polo c’è invece Letizia Moratti che tutti conosceranno bene. È stata infatti sindaco di Milano dal 2006 al 2011 e inoltre ministro dell’istruzione nel Governo Berlusconi. Anche per la Moratti tra le priorità c’è la sanità e in particolare il tema della medicina territoriale. In più anche i trasporti.

La candidata di Unione Popolare per le elezioni regionali in Lombardia è la sociologa Mara Ghidorzi. I temi principali della sua campagna elettorale sono la casa, i diritti e l’ambiente.

Lazio

Anche nella regione Lazio si voterà per le elezioni regionali 2023 il 12 e il 13 febbraio. I candidati in corsa sono di numero maggiore rispetto alla Lombardia. C’è Donatella Bianchi per il Movimento Cinque Stelle che è l’ex numero 1 del WWF. Al momento la donna è anche la presidente del Parco Nazionale delle Cinque Terre e per questo ha ricevuto molte critiche.

Per il centrosinistra c’è Alessio D’Amato che ha ricoperto anche l’incarico di presidente della Commissione Affari Costituzionali proprio del consiglio regionale del Lazio mentre per il centrodestra c’è Francesco Rocca. Quest’ultimo è l’ex capo della Croce Rossa. Per entrambi i candidati di destra e sinistra la priorità è la sanità anche se da un sondaggio di Euromedia si evince che il problema più urgente per i cittadini sono i rifiuti.

Ci sono poi Sonia Pecorilli per il Partito Comunista italiano, Rosa Rinaldi per Unione Popolare e infine Fabrizio Pignalberi che è il candidato del Quarto polo e Insieme per il Lazio.

[email protected]

Argomenti: ,