'Elezioni Regionali 2020: dove e quando si vota, candidati e sondaggi, la possibile caduta del governo Conte

Elezioni Regionali 2020: dove e quando si vota, candidati e sondaggi, la possibile caduta del governo Conte

La guida completa a dove e quando si vota, con candidati e sondaggi: le Elezioni Regionali 2020 e la tenuta dell’esecutivo giallo-rosso.

di , pubblicato il
La guida completa a dove e quando si vota, con candidati e sondaggi: le Elezioni Regionali 2020 e la tenuta dell’esecutivo giallo-rosso.

Si avvicinano sempre di più le Elezioni Regionali 2020, rinviate a causa della pandemia di Covid-19: si tratta di un appuntamento elettorale decisivo per la tenuta dell’esecutivo guidato da Giuseppe Conte.

Si parla già da qualche settimana di una possibile caduta del governo: se l’opposizione spera in un risultato positivo delle Regionali per dare la spallata definitiva a un esecutivo con il quale si è deciso a priori di non collaborare, la maggioranza cerca di raccontare questa tornata elettorale non come un sondaggio su Giuseppe Conte, ma come delle normali tornate elettorali amministrative.

La guida che presentiamo parlerà di dove e quando si vota e quali sono i candidati e cosa dicono gli ultimi sondaggi.

Dove e quando si vota per le Elezioni Regionali 2020

Molti governatori uscenti hanno spinto affinché le Elezioni Regionali 2020 si potessero tenere uil prima possibile, in maniera tale da ‘capitalizzare’ i consensi ottenuti con le misure locali di gestione della pandemia da Coronavirus.

De Luca, governatore uscente della Regione Campania, ha spinto perché la tornata elettorale si svolgesse a luglio: al momento, sembra essere decisamente favorito. La sua retorica un po’ surreale (e sempre senza contraddittorio) gli hanno fatto guadagnare una grande notorietà.

Ma dove e quando si vota per le Elezioni Regionali 2020? L’importanza di questa tornata sta proprio nel fatto che ai seggi si presenteranno i cittadini di 7 regioni:

  • Marche – 20 e 21 settembre
  • Valle d’Aosta – 20 e 21 settembre
  • Liguria – 20 e 21 settembre
  • Puglia – 20 e 21 settembre
  • Campania – 20 e 21 settembre
  • Toscana – 20 e 21 settembre
  • Veneto – 20 e 21 settembre

La regola elettorale per queste Elezioni è la seguente: non ci sarà il ballottaggio (presente solo in Toscana) per cui il candidato che ha anche solo un voto in più diviene governatore.

Candidati e sondaggi per le Elezioni Regionali 2020

Dopo la vittoria di Bonaccini e del centro-sinistra in Emilia Romagna (anche in quel caso sembrava un referendum sul governo Conte con Matteo Salvini impegnato in una continua campagna elettorale) e quella della Santelli e del centro-destra in Calabria, c’è molta attesa per questa seconda tornata di Elezioni Regionali 2020. Ecco un quadro complessivo di sondaggi e candidati:

  • Marche: candidato de PD non sarà il governatore uscente, ma il sindaco di Senigallia Mangialardi, mentre per il centrodestra Fratelli d’Italia ha imposto un suo candidato, Francesco Acquaroli – un sondaggio di Bidimedia dà in vantaggio la destra
  • Toscana: Eugenio Giani per il PD è dato al 48%, Susanna Ceccardi per il centrodestra al 40%, Irene Galletti del M5S al 9%
  • Liguria: nonostante il M5S abbia svolto le sue regionarie, si sta pensando a una convergenza con il PD su Ferruccio Sansa, unico modo per provare a frenare la ri-elezione di Giovanni Toti
  • Valle d’Aosta: dopo le dimissioni dell’ex Presidente, Antonio Fosson, a seguito di un’indagine sulla ‘ndrangheta, al momento si sa poco di possibili candidature: sembra che la Lega voglia correre da sola, mentre il PD cerca un accordo con Rete Civica – in realtà, la vera partita si gioca tra i partiti tradizionali, Union Valdôtaine e Union Valdôtaine Progressiste
  • Veneto: si attende la riconferma di Luca Zaia con un plebiscito, per il centrosinistra si candiderà Arturo Lorenzoni, vicesindaco di Padova, mentre per il M5S Enrico Cappelletti
  • Campania: anche in questo caso sembra scontata la candidatura di Vincenzo De Luca, candidatura che però fa saltare una possibile convergenza con il M5S; per il centrodestra Forza Italia vorrebbe candidare Stefano Caldoro, mentre la Lega sta pensando a un proprio candidato – non ci sono sondaggi aggiornati (l’ultimo, pre-Covid, dava in leggero vantaggio De Luca, adesso probabilmente la distanza è cresciuta)
  • Puglia: molto probabilmente sarà il governatore uscente il candidato del PD, Michele Emiliano, mentre il M5S presenta Antonella Laricchia.
    Forte la candidatura di Raffaele Fitto, sempre più vicino a Fratelli d’Italia, che già nei sondaggi pre-Covid era dato in largo vantaggio (43,5% contro il 36,5% di Emiliano).

[email protected]

Argomenti: ,