Elezioni comunali 2021: ecco come, dove e quando si vota per le amministrative

Ecco come, quando e dove si vota per le elezioni comunali 2021. Le regole per votare alle amministrative nel periodo Covid.

di , pubblicato il
elezioni comunali 2021

A breve ci saranno le elezioni comunali in 1.157 comuni italiani tra cui Roma, Milano e Napoli. Nelle giornate del 3 e del 4 ottobre 2021, i cittadini saranno chiamati per eleggere un nuovo sindaco e rinnovare i consigli comunali. Nel caso di un eventuale ballottaggio si tornerà a votare domenica 17 e lunedì 18 ottobre. Detto ciò, ecco come e dove si vota per le amministrative 2021.

Dove si vota per le elezioni comunali 2021

I cittadini chiamati al voto per elezioni comunali 2021 sono circa 12 milioni. Come detto, si voterà il 3-4 ottobre, non solo per l’elezione del sindaco ma anche per rinnovare il consiglio comunale in 1157 comuni italiani. Le elezioni più attese saranno a Napoli, Milano, Roma, Torino, Trieste e Bologna ed in caso di ballottaggio si tornerà alle urne il 17-18 ottobre.
Nel dettaglio domenica 3 ottobre si voterà dalle 7 alle 23 mentre lunedì 4 ottobre dalle 7 alle 15. Nel caso in cui nei comuni di quindicimila abitanti, nessun candidato arriverà al 50%+ 1 voti allora si andrà al ballottaggio nei giorni indicati. Tale calendario cambierà però nei comuni delle regioni a statuto speciale della Sicilia dove si voterà in 42 città ed in Sardegna dove si voterà in 102 comuni. Le urne in tali luoghi saranno aperte il 10-11 ottobre mentre il ballottaggio (eventuale) ci sarà il 24 ottobre. In Valle d’Aosta, invece, nel comune di Ayas le votazioni ci saranno il 19-20 ottobre.

Come si vota per le elezioni comunali 2021

Potranno votare per le elezioni amministrative 2021, gli iscritti alle liste elettorali del proprio comune di residenza maggiorenni. Per poter votare ci si dovrà presentare al numero di seggio e all’indirizzo indicato sulla tessera elettorale muniti di documento di riconoscimento in corso di validità.

Qualora sia stato inviato un tagliando di aggiornamento del seggio, bisognerà applicarlo sulla tessera elettorale e portarlo con sé quando ci si presenterà al seggio.
Nei comuni con più di quindicimila abitanti si potrà effettuare il voto disgiunto. Significa che si potrà dare la propria preferenza ad una lista diversa da quella collegata al candidato sindaco scelto. Invece nei comuni con meno di quindicimila abitanti tale tipologia di voto non sarà possibile in quanto ogni candidato è collegato ad una sola lista. Quindi quando si esprime il voto per il candidato sindaco lo si esprimerà anche per la sua lista.
Si potranno esprimere massimo due preferenze (ma di genere diverso e della stessa lista). Nel dettaglio si potrà esprimere il voto per il candidato sindaco e barrare una lista in cui si avrà la possibilità di indicare il nome di un candidato/a o due al consiglio comunale. Lo si potrà però fare solo se si inserirà il nome di una donna e di un uomo (non due uomini o due donne). Se non si rispetterà tale criterio, il voto risulterà nullo.

Novità Covid per elezioni comunali 2021

Il Green Pass non servirà per votare. Sarà invece obbligatorio indossare la mascherina. Dovranno indossare ovviamente tale dispositivo di protezione anche i componenti del seggio. La temperatura non sarà misurata ma all’interno del seggio elettorale dovrà essere garantita la distanza di un metro tra gli elettori ed i componenti del seggio.
[email protected]

Argomenti: ,