Elezione Presidente della Repubblica in diretta: Napolitano rieletto

In corso il sesto scrutinio che vede in corsa per il Colle Giorgio Napolitano, il Presidente della Repubblica uscente.

di , pubblicato il
In corso il sesto scrutinio che vede in corsa per il Colle Giorgio Napolitano, il Presidente della Repubblica uscente.

Sesta votazione per tentare di eleggere il nuovo Presidente della Repubblica dopo la drammatica giornata di ieri che ha segnato la disfatta di Prodi, le dimissioni di Pier Luigi Bersani e di Rosy Bindi. Questa mattina Silvio Berlusconi e Pier Luigi Bersani, separatamente, hanno incontrato Giorgio Napolitano per chiedergli la disponibilità a una ricandidatura per un mandato a tempo determinato. Alle ore 13 Giorgio Napolitano, a sorpresa ha fatto sapere che dava la disponibilità ad una sua candidatura. Per la prima volta nella storia della Repubblica Italiana ad un Presidente è chiesto di candidarsi per la seconda volta dopo la scadenza del suo mandato; il Quirinale fa sapere con una nota “Mi muove in questo momento il sentimento di non potermi sottrarre a un’assunzione di responsabilità verso la nazione, confidando che vi corrisponda una analoga collettiva assunzione di responsabilità” e ”Non potevo sottrarmi. Naturalmente, nei colloqui di questa mattina, non si è discusso di argomenti estranei al tema dell’elezione del Presidente della Repubblica” Giorgio Napolitano nel momento della sua candidatura poteva contare su ben 795 voti, ovvero su tutti quelli dei grandi elettori tranne i 163 del M5S, i 45 di Sel (che continueranno a votare per Stefano Rodotà), e i 2 voti di Giulio Andreotti e Carlo Azeglio Ciampi, assenti per motivi di salute. Ore 1847 Il Parlamento, dopo la comunicazione a Giorgio Napolitano della sua elezione, sarà convocato per il giuramento del nuovo Presidente della Repubblica. Ore 18,45 Risultati del sesto scrutinio Hanno votato 997 Maggioranza: 504 Giorgio Napolitano 738 Stefano Rodotà 217 Massimo D’Alema 4 Romano Prodi 2 Schede bianche 10 Schede nulle 12 Voti dispersi 6 E’ proclamato eletto Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ha ottenuto la maggioranza assoluta dei votanti dell’assemblea. Ore 18,42 Per la prima volta il Presidente della Repubblica eletto e quello uscente sono la stessa persona. La rielezione di Giorgio Napolitano non è stata accolta bene dai manifestanti in Piazza Montecitorio, dove al grido di “Buffoni buffoni” e “Tutti a casa” le persone che stazionano nella Piazza protestano: “Ci avete derubato anche della democrazia” dice uno striscione. Ore 18,32 Finisce lo scrutinio, in attesa del computo delle schede, già è certa la rielezione di Giorgio Napolitano, per il suo secondo mandato consecutivo, come Presidente della Repubblica Ore 18,23 Dopo il raggiungimento del quorum da parte di Napolitano sono partiti i cori, in Piazza Montecitorio, “Buffoni buffoni” in attesa dell’arrivo di Beppe Grillo, che sta viaggiando per raggiungere Roma. “E’ necessaria una mobilitazione popolare. Io sto andando a Roma in camper. Ho terminato la campagna elettorale in Friuli Venezia Giulia e sto arrivando. Sarò davanti a Montecitorio stasera. Rimarrò per tutto il tempo necessario. Dobbiamo essere milioni. Non lasciatemi solo o con quattro gatti. Di più non posso fare. Qui o si fa la democrazia o si muore come Paese” aveva annunciato Grillo poco dopo le 16. Ore 18,17

Giorgio Napolitano rieletto Presidente della Repubblica

Un applauso scrosciante blocca il sesto scrutinio quando è ormai palese che Giorgio Napolitano è stato rieletto, avendo superato i 504 voti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: