Ecopass a Roma, entro il Giubileo la grande novità per auto e mobilità

Si passa all'ecopass, di cosa si tratta? La guerra alla mobilità è iniziato, ecco cosa faranno le auto per il Giubileo a Roma.

di , pubblicato il
traffico autostrade

Anche Roma si adegua, segue Milano nell’introduzione dell’Ecopass. Ad annunciarlo è l’assessore patanè che prevede l’utilizzo dello strumento da introdurre entro il Giubileo della capitale.

Ecopass a Roma, di cosa si tratta?

Per prima cosa, cerchiamo di rispondere alla domanda relativa all’Ecopass. Di cosa si tratta? L’Ecopass dovrà adempire al cosiddetto congestion charge, ossia il pedaggio da pagare per coloro che dalle aree periferiche vogliono spostarsi in alcune zone del centro cittadino. Il piano mobilità prevedeva il suo utilizzo già nel 2016, proposto un anno prima dall’assessore Guido Improta. La faccenda poi passò ai 5 stelle con l’assessore nuovo Enrico Stefàno, ma poi non se n’è fatto più nulla.

La tassa da pagare non era stata ancora inserita, ma i 5 stelle puntavano a utilizzare i varchi della Ztl vam, un’area istituita per contingentare e controllare l’accesso in centro città in particolare dei bus turistici, e in generale dei mezzi di lunghezza superiore ai 7,5 metri. Nel 2018 la proposta era stata approvata, ma non è entrata mai in vigore e alla fine l’Ecopass per la capitale del nostro paese è finita in soffitta, a prendere polvere.

Ecopass, dove e quando?

Ora la nuova proposta ci fa capire che le cose potrebbero finalmente andare a compimento. Per quanto riguarda la città di Roma, si parla di un interessamento di circa il 2% del territorio, quindi chi accede in queste aree “protette” dovrà pagare un pedaggio per la propria auto. Come dicevamo, non si conosce ancora il costo di tale tariffa, ma è indicativo invece già il periodo in cui verrà introdotto. Patanè ha parlato di Giubileo, evento che si terrà nel 2025, quindi è auspicabile che tale provvedimento verrà introdotto entro tale data.

Staremo a vedere.

Argomenti: ,