È Roman Abramovich l’uomo chiave per la fine della guerra di Putin in Ucraina?

Zelensky protegge Roman Abramovich, il grande oligarca russo potrebbe essere l'uomo chiave per ottenere la pace.

di , pubblicato il
sanzioni russia

Colpo di scena nella guerra tra Russia e Ucraina, il grande imprenditore russo Roman Abramovich potrebbe essere la figura chiave per arrivare a un accordo, e anche il presidente ucraino Zelensky ne sembra convinto.

Roman Abramovich, l’uomo chiave per la pace

Potrebbe diventare il bandolo della matassa, l’uomo chiave per arrivare alla pace attraverso un nuovo colloquio diplomatico. Lo stesso Zelensky spera che il magnate possa fare da mediatore per i due paesi e infatti chiede agli Stati Uniti di America di non sanzionare il presidente del Chelsea, proprio perché presagisce un suo possibile intervento positivo in questa grande guerra che Putin ha scatenato sulla sua nazione. Si tratta di una soluzione sicuramente ardita, ma che va senza dubbio tentata.

Del perché debba essere punito Abramovich delle azioni di un Presidente, è ancora tutto da chiarire. Sta di fatto che al momento l’ex proprietario del Chelsea si è visto scongiurare questo pericolo. Le sanzioni infatti al momento non gli sono state ancora inflitte, proprio perché gli USA vogliono attendere un suo eventuale intervento in questa guerra, poiché Zelensky crede che l’oligarca potrà essere determinate a breve per un colloquio diplomatico tra Mosca e Kiev.

Roman Abramovich mediatore?

Ma cosa ne pensa di tutto questo il diretto interessato? In effetti, al momento Abramovich è l’unico ad aver espressamente ribadito le sue intenzioni di convincere il Cremlino a trovare una nuova soluzione rispetto all’invasione perpetrata da Putin. Sono molti gli oligarchi russi comunque ad essersi espressi contro la guerra, ma a conti fatti sono arrivate poche azioni efficaci, per questo motivo tutti sono stati poi puniti con pesanti sanzioni. Ad oggi, quindi, Abramovich risulta essere un privilegiato, visto che è stato l’unico a non essere stato punito.

Vedremo però se questa grazia gli sarà estesa aeternum.

Potrebbe interessarti anche L’arma segreta di Putin spaventa l’Occidente, il piano nucleare

Argomenti: