Dylan Dog e il suo papà Sclavi scendono in campo contro il Coronavirus

Anche Dylan Dog scende in campo per contrastare il contagio da Coronavirus.

di , pubblicato il
Anche Dylan Dog scende in campo per contrastare il contagio da Coronavirus.

Anche Dylan Dog si schiera nella lotta contro il Coronavirus, in questi giorni è stata pubblicata una tavola scritta da Tiziano Sclavi, il papà del personaggio, e disegnata da Sergio Gerasi. L’invito è quello di stare tutti a casa.

Dylan Dog vs Coronavirus

L’hashtag Io resto a casa ormai è sulla bocca di tutti da tempo, ma chi meglio di Tiziano Sclavi poteva esprimere in maniera esaustiva questo concetto? Da sempre il creatore di Dylan Dog è noto per essere un solitario che vive nella sua casa da recluso ignorando il mondo esterno e tuffandosi interamente anima e corpo nei suoi libri e fumetti.

Per Sclavi, possiamo dirlo con una punta di ironia, ma anche di invidia, non è cambiato nulla. Questa quarantena ne siamo certi non gli peserà affatto. Nei giorni scorsi ha scritto alcune vignette nelle quali si vede Dylan esprimere alcuni pensieri sull’alieno, questo virus che è arrivato sulla terra, rivolgersi al lettore stesso e invitandolo a stare a casa.

Stessa cosa fatta anche da Sclavi, che ieri con un videomessaggio girato da sua moglie Cristina, ha ringraziati medici e infermieri, i veri martiri di questa emergenza, e inviato tutti noi a stare a casa per evitare la diffusione del contagio. Intanto, i positivi da Covid 19 in Italia aumentano ogni giorno di diverse migliaia, anche se il trend è in discesa rispetto alla scorsa settimana. Speriamo bene.

Potrebbe interessarti anche Coronavirus: lavare bene le mani ma anche asciugarle, ecco perché

Argomenti: ,