Dieta del ghiaccio, il trucco per combattere la canicola devastante

Cos'è la dieta del ghiaccio, ed è davvero efficace contro questo caldo estremo? Conosciamo questa possibile soluzione.

di , pubblicato il
dieta del ghiaccio

Che caldo bestiale, che canicola, non c’è un attimo di pace, un inferno a cielo aperto. Non c’è modo di trovare un attimo di refrigerio, eppure bisogna farlo se si vuole superare indenni questa estate. Ecco la dieta del ghiaccio, la soluzione che sta spopolando in rete, ma funzionerà davvero o si tratta della solita bufala del web diventata virale?

Dieta del ghiaccio, di cosa si tratta?

Innanzitutto, partiamo dalle basi. Si tratta di una dieta, quindi lo scopo principale è quello di dimagrire. Naturalmente, poiché nel nome c’è la parola ghiaccio, il pensiero va subito a qualcosa di fresco che permetta di combattere la canicola. A ideare questa dieta è stato il gastroenterologo Brian C. Weiner, ma in cosa consiste? Molto semplice, secondo questo Weiner, ingerendo gran quantità di ghiaccio, l’organismo sarà costretto a consumare energia per riportare la temperatura corporea ai valori normali.

Ciò significa che consumando ghiaccio, il corpo avrà una sensazione di sazietà. Abbinata ad esercizio fisico e sana alimentazione, tale sistema permetterebbe di dimagrire in fretta. Secondo il medico, la quantità di ghiaccio da assumere è di un litro di ghiaccio al giorno. Ma questi cubetti da ingerire sono davvero efficaci? Secondo gli esperti esterni alla teoria del medico, in un primo momento sicuramente sì, ma a lungo andare potrebbe essere un’arma a doppio taglio.

Dieta del ghiaccio, funziona davvero?

La dieta del ghiaccio è ipocalorica, ma eliminare le calorie non permetterà in automatico di dimagrire, così come non basta aumentare il dispendio energetico. Bisogna anche riuscire a regolare ormoni importanti come quello dell’insulina. Inoltre, ricordiamo che ogni dieta deve essere supportata da documentazioni affidabili e durature che ne certifichino la validità, cosa che al momento non si può dire di quella del medico in questione. Che poi sia una discreta soluzione per combattere il caldo, questo è un altro discorso, ma anche qui abbastanza effimero.

Argomenti: