Diabete, studio rivela che i familiari dei malati faticano a gestire il problema

Studio rivela che il diabete può essere un grande problema anche per i familiari del malato, le crisi ipoglicemiche l'evento più temuto.

di , pubblicato il
Studio rivela che il diabete può essere un grande problema anche per i familiari del malato, le crisi ipoglicemiche l'evento più temuto.

Interessante studio condotto da TALK-HYPO e pubblicato proprio in questi giorni su Diabetes Therapy, svela quanto il diabete sia un peso anche per i familiari del malato. Lo studio è stato svolto su un campione di 4.300 persone, ebbene ne emerge che a soffrire per questa patologia sono anche i familiari, i quali non sempre riescono a gestire la cosa come dovrebbero.

Diabete, nuovo studio

La preoccupazione dei familiari spesso si trasforma in agitazione, e soprattutto nell’incapacità di dare all’ammalato il giusto supporto fisico e psicologico. Tra le paure più comuni che i familiari di persone affette da ipoglicemia hanno confessato, c’è proprio quella di temere che il proprio caro abbia una crisi ipoglicemica. Infatti, le condizioni in cui si manifestano livelli eccessivamente bassi di zucchero nel sangue, rappresentano un noto effetto collaterale della terapia, specialmente quando viene utilizzata l’insulina.

E’ la prima volta che uno studio punta la lente di ingrandimento su questo aspetto del diabete, ovvero come i familiari della persona con tale patologia, si approcciano al problema e quali sono le loro maggiori preoccupazioni. Il 64% degli intervistati, comunque, non ha avuto dubbi e confessa che la maggior paura è rappresentata appunto da una crisi ipoglicemica. Il 76% degli intervistati ritiene inoltre fondamentale lo scambio di informazioni e chiede quindi di poter parlare il più possibile con medici ed esperti in merito al problema del loro caro.

Assistere un parente con diabete e con crisi ipoglicemiche significa anche rinunciare ad attività personali. 3 intervistati su 4 hanno infatti affermato che dedicare tempo libero per hobby, sport o amici è diventato davvero difficile. Ecco quanto dichiarato dal dottor Stewart Harris, lead investigator dello studio in questione: “Sono state condotte poche ricerche relative agli effetti dell’ipoglicemia sui familiari delle persone che convivono con il diabete. Ma qualcosa di molto semplice come il conversare apertamente e onestamente può risultare incredibilmente benefico. Questo studio suggerisce che i familiari possano rappresentare un importante stimolo per avere più dialogo sull’ipoglicemia all’interno della famiglia, così come con gli operatori sanitari, e tali discussioni potrebbero aiutare a migliorare la vita della persona con diabete”.

Potrebbe interessarti anche Diabete, c’è l’alimento perfetto per abbassare la glicemia già a colazione

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.