Diabete e Covid-19: aumenta il numero dei diabetici a seguito della pandemia, il legame tra le due malattie

Aumenta la diffusione dei casi di diabete tra la popolazione a causa della pandemia di Covid-19, ecco spiegato il motivo

di , pubblicato il
diabete

Sono 150mila gli italiani affetti da diabete di tipo 1, 11mila circa dei quali hanno meno di 15 anni, e i numeri sembrano destinati ad aumentare a causa del Covid. A lanciare l’allarme è la Società italiana di Endocrinologia e Diabetologia pediatrica (Siedp) che, attraverso uno studio, ha dimostrato come l’aumento delle diagnosi di diabete con chetoacidosi su bambini di età inferiore ai 15 anni è aumentato di oltre il 9% durante i mesi di lockdown.

Boom di casi di diabete tra i più piccoli per via del Covid: lo studio

Lo studio Siedp ha preso in esame i dati clinici di 3230 bambini under 15 depositati in 40 centri di diabetologia pediatrica italiani nel periodo 2017-2020. Dall’analisi dei dati è stato rilevato come l’aumento della diagnosi di diabete di tipo 1 con chetoacidosi è aumentata di oltre il 9% durante i mesi di lockdown e si è mantenuta superiore al 5% per tutto il resto del 2020.

La motivazione di questa esplosione di casi di diabete tra la fascia più piccola della popolazione è da individuare principalmente nel fatto che molti bambini hanno ricevuto in ritardo la diagnosi di diabete di tipo 1 e indica la necessità di dedicare maggiori energie alla prevenzione.

I sintomi della malattia

Il diabete tipo è 1 la più frequente tipologia di questa malattia in età pediatrica rappresentando almeno il 90% dei casi. Nel diabete tipo 1 l’insulina diminuisce o scompare del tutto come conseguenza della distruzione delle cellule beta che la producono. I sintomi per riconoscere la presenza del diabete tipo 1 sono diversi, ma purtroppo possono essere anche confusi con normali stati di alterazione del bambino dovuti a contingenze esterne, essi sono:

– poliuria (esigenza di urinare grandi quantità)
– nicturia (urinare di notte anche bagnando il letto)
– polidipsia (bisogno intenso di bere)
– polifagia (aumento del senso della fame, raro nei bambini)
– astenia (stanchezza, mancanza di forza)

Come si può intuire avere molta sete e dare segni di stanchezza sono sintomi che ben possono essere imputati per esempio alla stagione calda e, pertanto, sottovalutati.

 

Leggi anche: Diabete: 5 superfood per abbassare la glicemia nel sangue in modo naturale

Argomenti: