Depp vs Heard, processo da annullare secondo l’attrice, ecco perché

Si infiamma nuovamente la querelle tra Depp e la Heard, stavolta lei chiede di annullare il processo, ecco perché.

di , pubblicato il
Johnny Depp

Questo processo è da annullare. Tuona la difesa mentre l’assistita Amber Heard schiuma ancora rabbia. Ci sono i presupposti per eliminare la sentenza a favore di Johnny Depp ed eventualmente ripetere l’intera causa davanti a un nuovo giudice e una nuova giuria? Non lo sappiamo, ma gli avvocati di Amber ci stanno provando.

Processo Depp vs Heard, tutto da rifare?

Un processo per diffamazione, due imputati, entrambi possibili colpevoli della medesima accusa. Secondo la difesa, un tale processo non merita una sentenza con una somma tanto alta, soprattutto visto che anche la Heard ha avuto un grave danno di immagine dalle accuse del precedente avvocato dell’ex marito. Perché lei deve pagare 10 milioni di dollari, mentre lui soltanto 2 milioni? Si potrebbe rispondere facilmente a questa domanda. Innanzitutto, il caso mediatico montato è partito proprio dalla Heard che parlò delle presunte violenze subite, pur senza fare nomi espliciti, ma lasciando intendere chiaramente a chi si riferisse.

Facile a quel punto rendersi conto che la diffamazione, in caso di mancanza di prove relative alle violenze, sarebbe stata gigantesca. Insomma, per la Heard sono state tante le accuse di diffamazione elencate dagli avvocati di Depp. Cosa resta quindi all’attrice per riuscire a evitare questa sanzione? La Heard ha fatto capire a chiare lettere che non ha la possibilità di pagare tale somma, e a quanto pare i suoi legali vogliono provare a giocare una ulteriore carta per annullare il processo e salvare la propria assistita.

Processo Depp vs Heard, l’ultima mossa

C’è un’ultima mossa, a tratti geniale, ma in sostanza disperata. Dimostrare che la giuria non è stata controllata a dovere e che quindi il dubbio sull’operato generale della corte è lecito. Un giurato è stato infatti classificato come nato nel 1945, ma si tratta di un uomo di massimo 50 anni, presumibilmente nato nel 1970 e poco dopo. Come può un cinquantenne essere scambiato per un ultra settantenne? Secondo la difesa questo è un errore che può portare all’annullamento del processo. Si tratta in effetti di un errore davvero grossolano e scommettiamo che anche in macchine giuridiche perfette come queste, non manchino le gaffe, ma sarà davvero sufficiente per annullare il processo e la conseguente sentenza?

Argomenti: ,