Dai rifiuti metallici arriva Aerogel multiuso

I metalli sono tra i materiali più usati al mondo e per questo in crescita. Per ridurre i costi arriva una nuova tecnica di riciclo per produrre un Aerogel multiuso.

di , pubblicato il
rifiuti-metallici

Dal riciclo dei rifiuti metallici arriva Aerogel multiuso. Ciò è possibile grazie ad una nuova tecnica ecologica sviluppata dagli ingegneri della National University di Singapore. Nel dettaglio la nuova competenza trasforma i rifiuti metallici i nuovi materiali da costruzione. Ecco maggiori informazioni in merito.

Aerogel multiuso per abbassare i costi di produzione

I metalli sono tra i materiali più usati al mondo e la loro richiesta è in continua crescita. Bisogna però smaltirli ed i costi sono alti e richiedono molta energia. Proprio per questo un equipe di scienziati di Singapore ha cercato di trovare una soluzione riciclando scarti metallici per produrre un aerogel multiuso. Duong Hai-Minh, capo della ricerca, ha spiegato che questa nuova tecnica è più economica. Inoltre consuma meno energia, rispetta maggiormente l’ambiente e non rilascia degli elementi pericolosi. Nel dettaglio la si usa per convertire rifiuti di magnesio e alluminio in aerogel (miscela gas e solido) multifunzionali.

I rifiuti vengono macinati e poi c’è l’aggiunta alla polvere di reticolanti chimici. La miscela è poi riscaldata nel forno, congelata e liofilizzata. Questo per creare l’aerogel. Il risultato finale è un prodotto di grande stabilità meccanica e termica. Come comunica il sito Rinnovabili.it la durata dell’intero processo può essere diversa a seconda del materiale che si utilizza. In media ci vogliono da 1 a 3 giorni rispetto ai metodi usuali. Ovviamente in questo modo si abbassano anche i costi di produzione.

Rifiuti metallici convertiti in nuovi materiali da costruzione

Gli aerogel a base di metallo, spiega il professor Duong, sono materiali da costruzioni diverse. Possono per esempio diventare idrorepellenti o resistere al fuoco. L’aerogel di alluminio, ad esempio, è trenta volte più leggero ed inoltre isola il calore ventuno volte meglio del calcestruzzo.

Duong ha spiegato inoltre che aggiungendo alla miscela iniziale delle fibre ottiche è possibile addirittura creare un materiale che migliora l’illuminazione naturale e che costa 120 volte in meno.
Come detto gli aerogel sono materiali versatili per cui quelli di alluminio se si rivestono di una sostanza chiamata Mteos (metiltrietossisilano) possono respingere l’acqua. Diventano in questo modo dei materiali da costruzione autopulente. Inoltre gli aerogel a base metallica possono anche essere utilizzati come isolanti termici negli edifici e nei sistemi di tubazioni.

Leggi anche: Energia del mare: al via progetto InSPIRE per abbattere i costi
[email protected]

Argomenti: ,