Covid senza più freni, ma nessuno più ne parla perché si fanno pochi tamponi

Il punto della situazione sul Covid in Italia, i nuovi dati alla luce dei tamponi effettuati. Il tasso di positività rimane troppo alto.

di , pubblicato il
Covid single

Salgono i morti e i contagi. Il Covid non è ancora finito e ogni giorno ce ne accorgiamo sempre più, nonostante sia diventata ormai notizia secondaria, visto quanto sta accadendo in Ucraina e le ripercussioni che la guerra sta dando al resto del mondo in termini economici.

Covid, la situazione attuale in Italia

Il numero dei decessi è di 127 morti. Sono 27.214 invece i nuovi casi registrati nella giornata di ieri, in aumento rispetto al giorno precedente che invece era sceso praticamente quasi a minimi storici. Quel che però deve essere tenuto sempre sotto controllo è il tasso di positività. Dal 17,3% di ieri si scende infatti al 15,6%, una percentuale comunque elevata che ci fa capire quanti pochi tamponi si stiano facendo rispetto al passato. Sono infatti 174.098 i tamponi processati nelle ultime 24 ore.

Altro dato particolarmente importante è quello relativo alle ospedalizzazioni. Si tratta come sempre di un dato che ci fa capire quanto il sistema sanitario sia effettivamente sotto pressione o meno. Ecco a tal proposito il quadro generale alla luce dei nuovi numeri: le persone in terapia intensiva sono 422 (+11), quelle nei reparti ordinari 10.214 (+274). Preoccupante aumento quindi in entrambi i reparti, sia per la terapia intensiva che per i ricoveri ordinari.

Covid, i contagi regione per regione

Archiviato quindi il discorso relativo a positivi e sistema sanitario, andiamo a vedere com’è la situazione per quanto riguarda invece i contagi regione per regione, con la Lombardia che per molto tempo ha guidato il dato negativo presentando più positivi delle altre regioni del paese, ma che ora viene scalzata dalla Campania:

Lombardia: +2329
Veneto: +2022
Campania: +3.250
Emilia Romagna: +1751
Lazio: +2740
Piemonte: +3579
Toscana: +1280
Sicilia: +1961
Puglia: +2232
Liguria: +726
Marche: +877
Friuli-Venezia Giulia: +237
Abruzzo: +874
Calabria: +849
Umbria: +438
P.

A Bolzano: +202
Sardegna: +983
P.A Trento: +170
Basilicata: +453
Molise: +228
Valle d’Aosta: +33

Potresti essere interessato anche a A Report su Rai3 l’inchiesta sulle mascherine FFP2 a scuola, sono davvero adatte per i bambini?

Argomenti: