'Covid liberi tutti nel Regno Unito, Boris Johnson revoca Green Pass

Covid liberi tutti nel Regno Unito, Boris Johnson revoca Green Pass dopo scandalo party alcolici

Regno Unito in controtendenza, stop di tutte le restrizioni anti Covid e revoca del Green Pass. La decisione dopo lo scandalo dei party alcolici.

di , pubblicato il
Covid

Boris Johnson, il premier britannico, ha annunciato che nel Regno Unito ci sarà lo stop delle restrizioni anti Covid-19 e quindi anche la revoca del Green Pass. La decisione arriva dopo lo scandalo dei party alcolici tra cui anche una festa avvenuta il giorno prima dei funerali del principe Filippo. Lo scandalo prende il nome di Partygate e la stampa britannica sta raccogliendo tutte le segnalazioni delle feste organizzate dal premier e dal suo staff da inizio pandemia. Eventi, quindi, in cui le regole del lockdown venivano costantemente infrante.

Covid liberi tutti nel Regno Unito, Boris Johnson revoca Green Pass

Le regole anti-Covid partiranno già dal prossimo 26 gennaio 2022. Da tale giornata in poi, quindi, non si dovranno più indossare le mascherine sui mezzi pubblici o esibire il Green Pass rafforzato. Quest’ultimo anche nel Regno Unito certifica che la vaccinazione è stata fatta. Dalla settimana prossima, quindi, nel Regno Unito quando si entra nei negozi o si sale sui mezzi pubblici la mascherina non servirà più. Per quanto concerne lo smart working, poi, le aziende non dovranno più incentivarlo.
Il premier britannico, come aveva qualche giorno fa anticipato il Times, sta inoltre ridimensionando la rete dei centri di test che per la primavera dovrebbero chiudere. Questo a seguito della richiesta da parte del Tesoro britannico di risparmiare 10 miliardi di sterline.
I dati sono infatti incoraggianti (sotto i 100 mila contagi), secondo una portavoce del governo, anche se la guardia dovrà restare sempre alta. Il professor Robert Dingwall che è membro della Jcvi (commissione governativa per vaccinazioni e immunizzazioni) ha spiegato anch’egli il piano. Ovvero quello di rimuovere tutte le restrizioni compreso il Green Pass salvo in due eccezioni.

Potrebbe infatti restare per alcuni casi particolari il tampone negativo e l’uso delle mascherine come raccomandazione. Inoltre si starebbe valutando l’obbligo vaccinale per il personale sanitario.
Il professore spiega che il Covid sarà presto paragonabile per gravità all’influenza ed aggiunge che il lockdown non è servito a nulla per il contenimento della Omicron. In merito all’abolizione del Green Pass sottolinea invece che oramai non trasmette alcuna informazione utile e che il vaccino è più una protezione personale che della comunità. Fa l’esempio di un night club zeppo di vaccinati in cui comunque si può diffondere il virus. Aggiunge inoltre che le restrizioni saranno sempre meno tollerate dalla popolazione anche se in percentuali diverse a seconda dei paesi.
Leggi anche: Covid al ristorante regole e rischi, tutte le cose da fare prima di entrare e dentro il locale
[email protected]

Argomenti: ,