'Covid in aumento in Italia, salgono ricoveri e terapie intensive, ecco dove

Covid in aumento in Italia, salgono ricoveri e terapie intensive, ecco dove

Situazione critica in alcune regioni, ecco l'aumento del Covid in Italia che si fa subito sentire. Il punto della situazione.

di , pubblicato il
covid

Si complica la situazione Covid in Italia, salgono i contagi e con essi anche i ricoveri e i posti in terapia intensiva. Facciamo il punto della situazione tra nuovi dati statistici e le percentuali di ospedalizzazioni nelle varie regioni del paese.

Covid in aumento in Italia

Il tasso di positività sale all’1,9%, sono infatti ben 10.172 i nuovi contagi registrati ieri. Effettuati 537.765 tamponi, di cui 175.951 processati con test molecolare e 361.814 con test antigenico rapido. 39 i nuovi ingressi in terapia intensiva, registrando uno +5 sul giorno precedente. Sono ora in totale 486 i nuovi pazienti in terapia intensiva. Per quanto riguarda invece i ricoveri con sintomi, sono 4.060 (+90 rispetto al giorno precedente).

Alto anche il numero dei decessi, 72 morti nel bollettino di ieri, ma c’è da considerare il ricalcolo che è stato fatto in Sicilia e Campania. E veniamo ora alle percentuali di ricoveri e t.i. per regioni. Situazione davvero delicata in Friuli Venezia Giulia, 14% di ospedalizzazioni e 14% di t.i. Ai limiti invece Bolzano, 14% di ricoveri, 8% terapia intensiva.

Covid, le regioni a rischio

Abbiamo visto che il Friuli Venezia Giulia ha già superato per la terapia intensiva i livelli di zona bianca. Bolzano rischia invece per i posti in entrambe le categorie, anche le Marche sono in zona critica, con il 9% di terapia intensiva occupata. Stesso discorso anche per la Calabria, già al 13% di ricoveri. Il Lazio invece è all’8% di terapia intensiva. Sotto controllo la situazione nelle altre regioni, ma con gli aumenti dei contagi la situazione può mutare da un giorno all’altro.

Potrebbe interessarti anche Restrizioni per no-vax in zona arancione e tamponi a 24 ore, le nuove ipotesi contro la quarta ondata

Argomenti: