Covid, Draghi annuncia: “Farò il vaccino AstraZeneca”

"Mio figlio se l'è fatto l'altro ieri in Inghilterra. Non c'è nessuna prevenzione"

di , pubblicato il

Durante la sua prima conferenza stampa il premier Mario Draghi annuncia che si vaccinerà con Astrazeneca. “Mio figlio se l’è fatto l’altro ieri in Inghilterra. Non c’è nessuna prevenzione”, ha spiegato il premier aprendo così il tema vaccini parlando dei prossimi obiettivi.

 

“Siamo a 159mila vaccini giornalieri, arriveremo 500mila in aprile – ha precisato – Noi siamo partiti da 69mila vaccini al giorno, ora siamo a 160mila giornalieri. Arriveremo a 500mila in aprile. E lì l’obiettivo è portarla anche a cifre più alte in maggio e giugno. Un po’ tutto il governo e tutta l’Italia è in grande attività per assicurare che la campagna di vaccinazione proceda con la massima velocità e la massima capillarità possibile. I siti vaccinali continuano ad aumentare. Solo in questi giorni sono aumentati del 25%”, ha aggiunto il premier.

 

Mario Draghi fissa anche un obiettivo fondamentale: dare più soldi a tutti e velocemente. “Questo decreto”, si riferisce al Dl Sostegni approvato in Cdm, “è una risposta significativa molto consistente alle povertà, al bisogno che hanno le imprese di essere aiutate e ai lavoratori. È una risposta parziale ma è il massimo che abbiamo potuto fare in questo momento”, ha detto il premier Mario Draghi al termine del Consiglio dei ministri che ha varato il decreto sulle “misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all’emergenza da covid 19”. E dopo una lunga e convulsa trattativa nella maggioranza per risolvere la questione della cancellazione delle vecchie cartelle esattoriali.

 

“Questo decreto è una risposta parziale ma il massimo che abbiamo potuto fare – ha aggiunto Draghi – Siamo consapevoli che si tratta di un intervento parziale e per questo” c’è l’ipotesi di “un secondo stanziamento in occasione della presentazione del Def”, ha spiegato il premier.

 

Argomenti: , , , ,