Covid, aumentano i posti occupati in terapia intensiva, contagi in calo

Sempre massimo controllo dei contagi, ma anche delle ospedalizzazioni. Ecco il punto della situazione sul Covid.

di , pubblicato il
omicron 5

Nuovo punto della situazione sul Covid in Italia. Andiamo ancora una volta ad analizzare i numeri della pandemia nel nostro paese. Sono stavolta 47.039 i casi riscontrati, si tratta comunque di un tasso di positività che rimane nel trend, ossia siamo ora al 14%. Nei numeri standard dell’ultimo periodo anche i decessi, 152.

Covid, i dati del momento

Come dicevamo, a tenere particolarmente banco in questo caso sono i numeri relativi alle ospedalizzazioni. Salgono le terapie intensive (+5, 371), calano i ricoveri ordinari (-81, 9.614). Sono numeri che si rivelano essere quindi sostanzialmente contenuti, bene per quanto riguarda i ricoveri ordinari che sono invece in calo, mentre come dicevamo per quanto riguarda le terapie intensive si registra un leggero aumento, ma nulla che possa far pensare a un eccessivo stress per il nostro sistema sanitario.

Covid, i contagi regione per regione

Mentre la politica si concentra anche su possibili nuove misure, come il Green Pass Europeo prorogato fino al 2023, noi proviamo a interpretare i freddi numeri per venire a capo di quella che ancora una minaccia globale per tutto il pianeta. E di numeri ci vogliamo occupare, passando a questo punto a quelli relativi ai contagi regione per regione, vediamo quali sono quelle che hanno registrato più positivi nella giornata di ieri:

Lombardia: +6.471
Veneto: +4.468
Campania: +5.341
Emilia Romagna: +4.306
Lazio: +4.759
Piemonte: +2.496
Toscana: +2.521
Sicilia: +3.131
Puglia: +3.101
Liguria: +1.073
Marche: +1.347
Friuli-Venezia Giulia: +898
Abruzzo: +1.553
Calabria: +1.594
Umbria: +893
P.A Bolzano: +348
Sardegna: +1.474
P.A Trento: +322
Basilicata: +545
Molise: +340
Valle d’Aosta: +70

Continua ad essere molto alto il numero di positivi in particolare in due regioni, ossia Lombardia e Campania. Da alcuni giorni però è sensibilmente aumentato il numero dei positivi anche in Emilia Romagna, mentre ora si fa prepotentemente avanti anche il Veneto.

Ad ogni modo, molto come dicevamo dipende anche dai numero di tamponi processati. In generale sono stati 335.275 tamponi tra molecolari e test antigenici finiti nei laboratori di analisi ieri.

Argomenti: