Covid-19, variante sudafricana Omicron: controlli in aeroporto, tracciamento, quarantene, ecco le misure per contrastarla

Variante sudafricana Omicron: le misure per contrastarla.

di , pubblicato il
positivi

Quali sono le misure per contrastare la variante Omicron? Con l’arrivo delle feste di Natale e l’avvio del Super Green Pass dal 6 dicembre, il governo sta pensando alle nuove misure per contrastare la nuova variante sudafricana.

Variante sudafricana Omicron: le misure per contrastarla

In Italia, il ministro della Salute Speranza aveva già firmato un’ordinanza che vieta: “l’ingresso in Italia a chi negli ultimi 14 giorni è stato in Sudafrica, Lesotho, Botswana, Zimbabwe, Mozambico, Namibia, Swaziland e Malawi”. Nel frattempo anche la Commissione europea si è riunita e come ha scritto in un tweet la presidente Ursula von der Leyen:

“Stiamo lavorando su ogni pista da seguire con tutti i commissari per velocizzare vaccinazioni e terza dose, aumentare test e tracciamento per le persone che provengono dalle regioni più a rischio, approfondire il sequenziamento delle variante e analizzare le acque di scarico per localizzare”.

In linea generale, il ministero della Salute, dopo una riunione coordinata con l’Iss, aveva invitato le regioni a rafforzare il sistema di tracciamento soprattutto in caso di viaggiatori in arrivo da paesi dove la variante è molto diffusa. Anche ai vettori aerei è stato chiesto di vigilare sulla corretta compilazione del Digital passenger locator form per individuare eventuali arrivi dall’Africa anche attraverso altri paesi.

Più controlli alle frontiere, controlli in aeroporto, tracciamento, quarantene

I governatori, inoltre, hanno chiesto controlli maggiori alle frontiere e anche di valutare scelte di contenimento degli ingressi oltre all’uso della mascherina all’aperto. In linea generale, la strategia per combattere la nuova variante resta quella di tracciare i positivi e vaccinare il più possibile. Il ministro Speranza ha dichiarato che: “C’è una grande allerta, utilizzeremo tutte le misure che servono per evitare di chiudere l’Italia, quindi ben vengano le chiusure verso l’estero“.

In tutto ciò, dal 6 dicembre prenderà il via il Super Green Pass, il nuovo pass verde che esclude dalla maggior parte dei luoghi sociali e ricreativi al chiuso i non vaccinati, oltre all’uso del Certificato anche per salire su bus, tram e mezzi pubblici locali.

Vedi anche: Contro la nuova variante sudafricana Omicron servirà la quarta dose di vaccino?

Argomenti: ,