Coronavirus nel gelato in Cina

Le autorità sanitarie della zona stanno rintracciando coloro che sono stati in contatto con il prodotto

di , pubblicato il
Le autorità sanitarie della zona stanno rintracciando coloro che sono stati in contatto con il prodotto

Nel 2021 si può mangiare un gelato in santa pace? No. Anche quello ha il Covid. Il gelato prodotto dalla Tianjin Daqiaodao Food Company, è stato trovato contaminato dal virus dopo che tre campioni sono risultati positivi nel nord della Cina. Le autorità sanitarie della zona stanno rintracciando coloro che sono stati in contatto con il prodotto ed affermano che il coronavirus è sopravvissuto nel gelato a causa del freddo. Si ritiene che il virus abbia raggiunto il gelato attraverso una persona infetta. Il governo cinese ha dichiarato che gli ingredienti includevano latte in polvere neozelandese e siero di latte in polvere dall’Ucraina.

 

Dalla Cina fanno sapere che l’azienda ha prodotto 4836 scatole di gelato contaminato, con 2089 scatole sigillate in deposito. Delle altre 2747 scatole entrate nel mercato, 935 erano a Tianjin e solo 65 sono state vendute. Stephen Griffin, virologo presso l’Università di Leeds ha dichiarato. “È probabile che provenga da una persona e penso che sia probabilmente un caso unico. Ovviamente, qualsiasi livello di contaminazione è sempre motivo di preoccupazione, ma è probabile che questo sia il risultato di un problema con l’impianto di produzione e potenzialmente fino all’igiene in fabbrica”. Secondo Sky News i 1.662 lavoratori della fabbrica sono stati messi in quarantena e sottoposti a diversi test per verificare la presenza di coronavirus. Coloro che potrebbero aver acquistato il gelato contaminato sono obbligati a segnalare le proprie condizioni di salute.

 

In Cina si sono registrati più di cento contagi di coronavirus al giorno per il sesto giorno consecutivo, con 109 casi confermati nelle ultime 24 ore. Lo riferiscono le autorità sanitarie cinesi

Argomenti: , ,