Coronavirus e disinfezione: attenti a non esagerare, le parole di Brusaferro

Non esagerare con la disinfezione delle superfici, possono causare effetti indesiderati.

di , pubblicato il
Non esagerare con la disinfezione delle superfici, possono causare effetti indesiderati.

Nonostante la riapertura delle Regioni e una riacquistata libertà, gli esperti continuano ad incoraggiare gli italiani a non abbassare la guardia in merito al coronavirus, ancora presente tra noi. Di recente l’Oms ha parlato di una probabile seconda ondata di contagi dal prossimo autunno mentre il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, durante l’audizione in Commissione di inchiesta sul ciclo dei rifiuti, ha consigliato di non esagerare con la disinfezione.

Non esagerare con la disinfezione

In questi mesi la maggior parte degli italiani hanno imparato a dedicare più tempo alla disinfezione di superfici e tessuti presenti in casa ma Silvio Brusaferro ha avvertito che non bisogna esagerare con le pulizie  visto che possono causare effetti indesiderati in quanto “un eccesso di disinfettanti arriva negli scarichi ed entra in un ciclo“. E’ quindi importante mantenere pulite le superfici per evitare l’attivazione del virus ma senza esagerare.

Mascherine chirurgiche non riutilizzabili

Lo stesso discorso si può applicare anche alle mascherine per uso domestico, dove il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, ha raccomandato di non usare quelle troppo sofisticate ma guardare piuttosto al contesto: “le mascherine chirurgiche possono essere utilizzate anche per un uso prolungato da 2 a 6 ore ma non ci sono evidenze che ne garantiscano il riutilizzo in sicurezza”. In pratica si sconsiglia il riutilizzo delle mascherine chirurgiche mentre appare concreto l’uso prolungato per più ore. Un recente studio infatti, aveva appurato che il virus rimane nelle mascherine fino a 7 giorni, ecco perché quelle chirurgiche non sono adatte ad un riutilizzo a differenza di quelle lavabili che si possono appunto disinfettare e riutilizzare.

Infine, il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, si è espresso anche in merito alla possibilità che il virus si trasmetta tramite alimenti, possibilità che ad oggi non ha trovato riscontri ma si deve comunque porre attenzione verso le pratiche igieniche per evitare la contaminazione degli alimenti.

Leggi anche: Coronavirus, l’indagine: ‘La Cina è responsabile della pandemia’, ecco i documenti che lo dimostrerebbero

[email protected]

Argomenti: ,