Con il decreto Ucraina ecco come il Governo italiano aiuterà Kiev ed i profughi

In Italia il Governo lancia il dl Ucraina, ecco il nuovo disegno di legge per aiutare Kiev e i profughi che stanno scappando dalla guerra.

di , pubblicato il
guerra ucraina

C’è l’ok del senato per il dl Ucraina, il disegno di legge per aiutare Kiev e i profughi che stanno scappando dalla guerra. Il decreto è stato approvato con 367 voti a favore, 25 contrari e 5 astenuti.

Dl Ucraina, cosa prevede?

Il nuovo disegno di legge del Governo approvato dal senato ha avuto il primo sì. È stato ribattezzato dl Ucraina e prevede l’invio di armi ed equipaggiamenti, gli aiuti e le misure per l’assistenza ai profughi. L’Italia diventa quindi parte sempre più attiva in questa guerra tra Russia e Ucraina. Non solo aspre sanzioni al paese invasore, la Russia di Putin, ma anche un aiuto diretto alla nazione invasa, l’Ucraina che contro ogni pronostico e previsione sta ancora resistendo contro l’avanzata dell’armata russa.

I deputati Dall’Osso (Fi), Segneri e Lorenzoni (M5s), e Fratoianni (Leu) sono intervenuti in aula per dichiarare il voto contrario. Fassina (Leu) si è invece astenuto. A parte quindi questi pochi contrari, in tutti 25, il dl Ucraina è stato approvato con larga maggioranza. Per quanto riguarda coloro che si sono detti contrari, si può immaginare un motivo relativo al fatto che alcuni non credono sia saggio per l’Italia divenire parte così attiva nella guerra, non tanto ovviamente per l’accoglienza dei profughi, quanto per il sostegno alla difesa ucraina.

Dl Ucraina, la proposta di Salvini

Anche Matteo Salvini si fa sentire e rincara la dose per l’accoglienza ai profughi, in particolare modo per i bambini, dicendosi sempre più attivo al fine di accogliere i piccoli rimasti senza genitori per la guerra. Ecco le sue parole: “Inspiegabile No da parte del governo a un ordine del giorno della Lega per semplificare le procedure per adozioni e affidi degli orfani ucraini. Non ci arrendiamo, farò io stesso una proposta a mia firma. Non possiamo limitarci a inviare armi senza pensare ad accogliere i bambini in fuga e senza genitori”.

Potrebbe interessarti anche La Russia potrebbe già aver avviato la Terza Guerra Mondiale, le ultime parole di Zelensky

Argomenti: