Come si esce dalla guerra in Ucraina? La risposta ed i possibili scenari a Fuori dal coro

Opinioni a confronto durante la puntata di Fuori dal Coro, ecco come si dice la parola fine nella guerra all'Ucraina.

di , pubblicato il
Finde del mondo

Chi si aspettava una risposta da Fuori dal Coro in merito a come si può uscire dalla guerra in Ucraina, probabilmente rimarrà molto deluso. Il programma di Mario Giordano come sempre però offre alcuni possibili scenari con le opinioni degli ospiti e i servizi dei giornalisti. Come mettere quindi la parola fine a questa guerra?

Fine guerra in Ucraina, cosa ci attende?

Non ci sono scenari chiari, nessuno ha la sfera di cristallo e sa come andrà a finire questa sporca guerra, maledetta come tutte le altre. Secondo Gianandrea Gaiani pensare di destituire Putin dal suo ruolo di zar russo è comunque folle. La Russia non verrà mai sconfitta, è troppo forte e potente a livello militare. Si tratta del resto del paese più grande al mondo, con una potenza nucleare da far impallidire chiunque. Ma non è soltanto questo il problema. Anche il solo tentativo di cercare di far cadere Putin e lasciare per qualche tempo, magari qualche mese, il paese senza controllo, sarebbe da folli. Una Russia in preda all’anarchia potrebbe, sempre secondo lo scrittore, essere peggio della stessa guerra in Ucraina.

Le domande di Giordano però sono chiare e pertinenti. Il giornalista e presentatore di Fuori dal Coro chiede insistentemente ai suoi ospiti cosa fare per mettere la parola fine alla Guerra. c’è la posizione degli ucraini, rappresentati in studio da Oles Horodetsky, dell’Associazione Cristiani Ucraini in Italia, il quale sembra addirittura voler prendere le distanze dal Papa ricordandogli che la difesa delle persone, e quindi una guerra militare di resistenza come quella ucraina, è contemplata perfino nel catechismo. Insomma, gli ucraini non vogliono arrendersi, benché tutti ormai stanno riconoscendo che non c’è modo di sconfiggere i russi, ma solo di rallentarli.

Fine della guerra in Ucraina, l’ultimo scenario

L’ultimo scenario però è quello che ci viene offerto da Edward Luttwack, il quale afferma: “Così si scivola nella guerra nucleare”. Secondo Luittwack bisogna smetterla di offendere Putin, ma cercare finalmente un dialogo con lui, una trattativa vera e propria, cercando di limitare il più possibile naturalmente le richieste del dittatore, ma allo stesso tempo riconoscere che in questo momento è lui a detenere il coltello dalla parte del manico. Secondo l’esperto, se le cose non verranno fatte in questo modo, la fine sarà necessariamente una guerra nucleare, cosa che nessuno dovrebbe volere, nemmeno gli Stati Uniti.

Potrebbe interessarti anche Prove tecniche di Terza Guerra Mondiale con la Gran Bretagna che alza il tiro

Argomenti: ,