Collirio ritirato dalle farmacie (marca e lotto) mentre il Ministero della Salute blocca il giocattolo Googly

Su richiesta dell'Aifa la società Neopharmed Gentili ha ritirato dal mercato due lotti di collirio mentre Il Ministero della Salute, ha bloccato due modelli di giocattolo Googly di marca Imperial Toy ed importato in Italia dalla Prenatal.

di , pubblicato il
Su richiesta dell'Aifa la società Neopharmed Gentili ha ritirato dal mercato due lotti di collirio mentre Il Ministero della Salute, ha bloccato due modelli di giocattolo Googly di marca Imperial Toy ed importato in Italia dalla Prenatal.

Su richiesta dell’Aifa la società Neopharmed Gentili ha ritirato dal mercato due lotti di collirio. Il Ministero della Salute, invece, ha bloccato due modelli di giocattolo Googly di marca Imperial Toy ed importato in Italia dalla Prenatal. Il rischio è quello di soffocamento. Ecco le info in merito nonché marca e lotto dei colliri ritirati dal commercio.

Collirio ritirato dal mercato su richiesta dell’Aifa, le info

L’Aifa, che è l’Agenzia Italiana del Farmaco, ha chiesto il ritiro di due lotti di collirio alla società Neopharmed Gentili.

Nel dettaglio, parliamo del lotto numero 510118 la cui scadenza è gennaio 2020 e del lotto numero 512317 la cui scadenza è ottobre 2019 della specialità medicinale “Latay collirio 30 FL 0,2 Ml 0,005%- Aic AIC 038613030″. Si evince che il ritiro immediato dei due lotti è stato gestito direttamente dalla Visufarma che la società che lo commercializza per impurezze nel medicinale. Il latanaprost, per chi non lo sapesse, è indicato per ridurre la pressione intraoculare elevata nei pazienti che hanno ipertensione oculare e in quelli con glaucoma ad angolo aperto.

Blocco doganale giocattolo Googly

Il Ministero della Salute ha ordinato il blocco di due modelli di giocattolo Googly e precisamente il “Googly Volley Ball” ed il “Googly Town” entrambi di marca Imperial Toy e importanti in Italia dalla Prenatal per rischio soffocamento. Il Ministero, infatti, comunicato che a tale giocattolo era stata attribuita la fascia di età inferiore ai 36 mesi diversamente da quanto indicava invece l’importatore che è Prenatal che in etichetta riportava “per età superiore a tre e cinque anni”.

Si evince in merito a ciò che l’importatore/produttore deve seguire le linee guida sulla classificazione dei giocattoli quando si attribuisce ad essi una determinata fascia di età. Dai controlli fatti si è evidenziato che esso non ha superato la prova relativa al distacco delle piccole parti  che è prevista dalla Norma Uni En 71:1-2011 per i giocattoli relativi ai bambini che hanno sotto i tre anni.

Quindi, entrambi i giocattoli, risultano essere pericolosi per soffocamento. Il Ministero della Salute ha quindi disposto il fermo doganale per una durata illimitata.

Per i giocattoli che sono stati già acquistati, poi, lo stesso ha previsto il richiamo di essi avvisando i consumatori del loro pericolo mediante cartellonistica ed altri metodi ritenuti efficaci.

Leggete anche: Farmaci che provocano il cancro, allerta ancora alta dopo le dichiarazioni di Fda.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.