'Città più accessibili d'Europa 2022: ecco la classifica

Città più accessibili d’Europa 2022: ecco la classifica, non c’è nessuna italiana

Ecco le città più accessibili d'Europa, quelle che migliorano l'accessibilità e la qualità di vita dei cittadini: l' Access City Award 2022 però non premia nessuna italiana.

di , pubblicato il
città più accessibili d'Europa

Quali sono le città più accessibili d’Europa, quelle prive di ostacoli alla mobilità? A dare una risposta è la Commissione Europea che ha selezionato le 6 città con meno barriere ma nella classifica stilata, però, non compare nessuna città italiana. Ecco maggiori dettagli in merito.

Ecco la classifica delle città più accessibili d’Europa

La classifica delle città più accessibili d’Europa ovvero l’Access City Award 2022 è un premio annuale che gratifica le città europee per accessibilità e mobilità. Il riconoscimento di “città accessibile” va a quella che più di tutte ha fatto sforzi per trasformarsi in un luogo più accessibile a tutti ed è molto importante perché, come si legge sul sito della Commissione Europea, sono circa 87 milioni le persone che vivono in Europa a soffrire di disabilità. A questo si aggiunge il fatto che la popolazione europea invecchia sempre più per cui è necessario creare condizioni migliori di accessibilità di vivibilità. In Europa, poi, la maggior parte delle persone vive in città per cui il premio sprona quelle di medie e di grandi dimensioni a fare il possibile per accogliere al meglio i loro cittadini ma anche i turisti.

Le città più accessibili d’Europa: ecco quali sono

Tra le città premiate come le più accessibili d’Europa c’è Porto in Portogallo ed il motivo principale è lo sforzo per migliorare l’accessibilità alle stazioni dei treni e alle metropolitane. Porto è un modello da seguire grazie ai sistemi di avvisi sonori e alle attrezzature adeguate nelle stazioni nonché ai marciapiedi più ampi. Inoltre in tale posto si trovano anche marciapiedi tattili per i non vedenti.
C’è poi Palma di Maiorca selezionata tra le migliori grazie soprattutto alle sue pratiche green.

In città non ci sono solo nuove piste ciclabili e strade pedonalizzate, c’è anche un migliore accesso per le persone disabili in luoghi pubblici come parchi e spiagge.
Troviamo poi Lovanio in Belgio che già nel 2020 fu nominata come capitale europea dell’innovazione. Ciò grazie agli sforzi fatti nel settore della salute, dell’educazione e dell’ambiente. Viene considerata una delle città più accessibili d’Europa soprattutto per l’accessibilità nell’area digitale.

Quali sono le città più sostenibili d’Europa

La seconda spagnola che entra nell’elenco delle città più accessibili è Barcellona che si pone al terzo posto della classifica. Questo grazie alle sue stazioni di cui quasi la totalità (92%) è accessibile a tutti. Inoltre ci sono piattaforme e pali Sos per i disabili. In più si può accedere agli autobus con rampe ed inoltre i veicoli si possono anche identificare con il sistema di scrittura braille.
Al secondo posto c’è Helsinki in Finlandia grazie al piano Accessibility Plan del comune approvato nel 2005. Esso invita uffici ed istituzioni a sviluppare servizi pubblici e strutture accessibili a tutti. In prima posizione c’è invece c’è la città di Lussemburgo in cui i parametri di uguaglianza, inclusività e autonomia sono tutti rispettati. Come a Barcellona, ad esempio, i bus hanno rampe e gli annunci sono sia visivi che acustici.
Leggi anche: Compagnie aeree più puntuali del mondo 2021: in Europa vince una low cost
[email protected]

Argomenti: ,