Cina, Macao e Hong Kong: documenti necessari per l’ingresso in tali paesi

Ecco la documentazione necessaria per l'ingresso in Cina, a Macao ed Hong Kong.

di , pubblicato il
Ecco la documentazione necessaria per l'ingresso in Cina, a Macao ed Hong Kong.

Per viaggiare nei paesi dell’Unione Europea servirà la semplice carta di identità in corso di validità. Quando ci si recherà invece all’estero, oltre al passaporto, potrebbe servire anche il visto. Detto ciò ecco la documentazione necessaria per l’ingresso in Cina, a Macao ed Hong Kong.

Cina: ecco la documentazione necessaria

Per recarsi in viaggio in Cina in primis servirà il passaporto con validità residua di almeno sei mesi. Servirà inoltre il visto di ingresso le cui richieste dovranno essere fatte (anche mediante delle agenzie turistiche) alle Rappresentanze diplomatico-consolari cinesi in Italia. Qualora si arrivi ad un posto di frontiera in territorio cinese non verrà rilasciato alcun visto per cui si verrà respinti.

Sarà possibile chiedere un visto di transito per 144 ore alle autorità di frontiera presso i seguenti aeroporti internazionali: Pechino, Tianjin, Shanghai, Guanzhou, Shenzhen, Jieyang, Chaoshan,Shijiazhuang, e Qinghuangdao (in Hebei). E ancora nelle provincie del Jiangsu e Zhejiang.

Sarà inoltre possibile chiedere un visto per 72 ore alle autorità di frontiera degli aeroporti internazionali di Chongqing, Chengdu, Harbin, Shenyang, Dalian, Xian, Guilin, Kunming, Wuhan, Xiamen, Nanjing, Qingdao, Changsha e Hangzhou.

Attenzione: si dovrà per avere tali visti mostrare un biglietto aereo di uscita dalla Cina. Esso dovrà essere di transito per cui se si proviene dall’Italia, ad esempio, non sarà considerato transito il rientro in Europa. In ogni caso i lrilascio di tale visto sarà a discrezione delle Autorità Cinesi.

Qualora si voglia visitare anche Macao o Hong Kong nell’ambito del proprio viaggio in Cina sarà necessario richiedere un visto ad ingressi multipli. Qualora non lo si abbia, sarà necessario ottenere nelle due “Special Administrative Regions” un visto di ingresso per la Cina Continentale. L’attesa, però, sarà di alcuni giorni.

Macao e Hong Kong: documentazione di viaggio

Per recarsi a Macao sarà necessario avere un passaporto con validità residua di almeno due mesi per soggiorni non superiori ai trenta giorni. In ogni caso, la Farnesina raccomanda di viaggiare con un passaporto che abbia una validità residua di almeno sei mesi dalla data di arrivo per evitare problematiche inutili una volta arrivati in tale luogo.

In ogni caso, per eventuali variazioni sulla normativa in merito alla validità residua richiesta, ci si potrà informare presso il Consolato del Paese o l’Ambasciata in Italia.

Anche per recarsi ad Hong Kong servirà un passaporto con validità residua di almeno due mesi per soggiorni non superiori ai trenta giorni. La Farnesina raccomanda però di partire con un passaporto con validità residua di almeno sei mesi dalla data di arrivo per evitare problemi. In ogni caso il consiglio è quello di informarsi presso il Consolato del paese o l’Ambasciata di tale paese in Italia. Il visto non sarà necessario per un viaggio per motivo di studio, vacanza o affari ma si potrà restare massimo novanta giorni. Ciò vale sia per Hong Kong che per Macao.

Leggete anche: Documenti di viaggio Africa settentrionale: Marocco, Algeria, Tunisia, Egitto e Libia.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.