Cielo marzo 2019: arriva la super luna di primavera

Ecco le novità del cielo di marzo 2019 tra la super luna, stelle cadenti e pianeti visibili.

di , pubblicato il
Ecco le novità del cielo di marzo 2019 tra la super luna, stelle cadenti e pianeti visibili.

Marzo è il mese in cui entra la primavera e le giornate pian piano diventano più lunghe. Quest’anno l’equinozio di primavera ci sarà il 20 marzo alle 22.58 e sarà accompagnato da una super luna. Essa non sarà grandissima come quella del 19 febbraio ma sarà pur sempre uno spettacolo bello da vedere.

La super luna di primavera 2019: ecco quando ci sarà

La super luna di primavera sarà un appuntamento da non perdere. La data precisa sarà il 21 marzo quando il satellite sarà al perigeo che è il punto più vicino alla terra. L’orario ideale per osservare la luna nella sua pienezza sarà alle 2.44 del mattino perché proprio a tale ora, essa raggiungerà il punto più vicino al nostro pianeta.

In quel momento la luna sarà più luminosa e visibile anche ad occhio nudo ma il consiglio è comunque quello di preparare un cannocchiale o un binocolo per godere appieno dello spettacolo.

Cielo marzo 2019: i pianeti visibili

Rispetto al cielo di febbraio non ci saranno molti cambiamenti a marzo. Le principali congiunzioni saranno infatti Luna-Marte in quanto il pianeta rosso nella serata dell’11 marzo incontrerà la luna crescente quando entrambi si troveranno nella costellazione dell’ariete. E ancora Luna-Giove quando il satellite e il grande pianeta si incontreranno sui nostri cieli nella notte tra il 26 ed il 27 marzo. E ancora Luna-Saturno che ci sarà alla fine di marzo e precisamente il 29.

Per quanto concerne le stelle cadenti ci sarà ancora da attendere. Però, verso la seconda metà del mese ovvero tra il 19 ed il 20 e tra il 21 ed il 22 marzo, vedremo che il numero delle meteore aumenterà ma saranno poco visibili a causa del chiarore della luna che il prossimo 21 marzo sarà nella massima fase di plenilunio.

I pianeti da osservare

Il pianeta più luminoso della serate di marzo sarà Marte mentre Venere ridurrà la sua osservabilità in quanto sorgerà soltanto un’ora prima del sole come spiegano dall’UAI. Per quanto concerne Giove, esso potrà essere osservato in maniera agevole nelle ore prima dell’alba mentre Saturno sarà osservabile a Sud Est nel medesimo lasso di tempo.

Nettuno non sarà visibile per tutto il mese, Urano sarà molto basso sull’orizzonte occidentale mentre Plutone si potrà osservare a Sud Est ma poco prima dell’alba.

Leggete anche: L’uomo più ricco del mondo ma soltanto per qualche ora: 2.000 miliardi euro dal “cielo”.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.