Cielo di fine maggio: Mercurio visibile a occhio nudo e congiunzione Giove-Saturno, come osservarli

Tante sono le meraviglie celesti nel cielo di fine maggio: su tutte spicca la possibilità di vedere Mercurio a occhio nudo. Ecco tutte le informazioni.

di , pubblicato il
Tante sono le meraviglie celesti nel cielo di fine maggio: su tutte spicca la possibilità di vedere Mercurio a occhio nudo. Ecco tutte le informazioni.

È vero che oramai il mese di maggio sta per finire, ma in queste ultime splendide serate promette dei bellissimi spettacoli celesti: il cielo di fine maggio è una garanzia e del resto ci avviciniamo alla stagione migliore per le osservazioni.

Sono soprattutto due le meraviglie celesti di questa fine di maggio: innanzitutto, la splendida congiunzione di Giove e Saturno, e, in secondo luogo, l’anomala ma affascinante accoppiata di Mercurio, al massimo del suo splendore, e Luna.

L’insolito Mercurio all’orizzonte del cielo di fine maggio

Basterà attendere il tramonto del Sole e lo spettacolo in queste sere di fine maggio è assicurato. Immerso nelle luci del crepuscolo, dove in bella vista ci sarà una splendida falce di luna, comparirà un ospite inatteso: si tratta del più piccolo pianeta del nostro sistema solare, nonché il più vicino al Sole, Mercurio.

La permanenza di Mercurio sarà di ben due ore, prima di tramontare e domenica 31 maggio sarà la giornata ideale per osservarlo in tutto il suo splendore: sono già diversi giorni che il pianeta sta salendo sempre di più all’orizzonte e allungando il suo tempo di permanenza.

Le condizioni migliori per l’osservabilità serale (dopo il tramonto del Sole) saranno il 31 maggio: l’Unione Astrofili Italiani sottolinea come resterà visibile per ben 1 ora e 54 minuti, prima di tramontare a sua volta. Interessante è poi la congiunzione con la Luna: i due astri saranno visibili nella medesima porzione di cielo fino alle 22 e in questi giorni gli orai migliori saranno tra le 21 e le 22.

La congiunzione di Giove e Saturno nel cielo di fine maggio

Si tratta di splendide serate con molte meraviglie celesti da osservare.

L’appuntamento in queste serate di maggio è anche con la congiunzione tra Giove e Saturno.

Il programma per le prossime serate da astrofili è il seguente: per circa due ore dopo il tramonto, ci si godrà la falce di Luna e Mercurio, dopodiché, una breve pausa e sarà la volta di Giove e Saturno.

Poco dopo la mezzanotte, infatti, i due grandi pianeti si troveranno, rispetto all’osservatore celeste, a una distanza davvero molto breve. Occorrerà attendere circa le 00.15 per vederli sorgere insieme nell’area sudorientale dell’orizzonte.

[email protected]

Argomenti: ,