Caro benzina e blocco dei Tir: scaffali vuoti nei supermercati rischio concreto per la spesa

Rincaro carburante blocca i Tir e anche la spesa al supermercato è a rischio.

di , pubblicato il
Prodotti più cari

Continua il caos per il rincaro delle bollette e del carburante che sta causando diversi disagi anche alla filiera alimentare. Nelle ultime ore, anche gli autotrasportatori hanno minacciato blocchi mentre continua la trattativa con il governo.

Rincaro benzina carburante blocca i Tir e anche la spesa al supermercato è a rischio

L’80% delle merci viaggia su gomma e per le imprese la situazione sta diventando davvero tragica, soprattutto dopo l’ulteriore aumento del carburante. Nelle ultime ore ci sono stati vari blocchi in alcune regioni, ma nulla in confronto a quello che potrebbe succedere se il carburante aumenterà ancora i prezzi, uno scenario molto negativo, che vorrebbe dire scaffali vuoti nei supermercati e carenza di materie prime e semilavorati nelle industrie di trasformazione.

Per le imprese, sopratutto quelle medie e piccole, i costi per l’approvvigionamento di carburante raffigura il 30% dei costi e prezzi così alti mettono a rischio la sopravvivenza delle aziende, oltre a seri problemi per le famiglie che potrebbero non trovare prodotti al supermercato.

Si rischiano scaffali vuoti

Secondo l’associazione industriali mugnai d’Italia, le proteste per il caro carburante starebbero minacciando le filiere di pasta e pane, mentre in Sicilia, a rischio è l’economia agricola, che rischia il collasso. Secondo Ivano Vacondio, presidente di Federalimentare:

“Un’altra scure si sta abbattendo sulle industrie alimentari. Dopo il caro bollette, i prezzi dell’energia elettrica sono addirittura quadruplicati e gli aumenti delle materie prime, grano, mais e soia in primis, si aggiunge ora la questione del blocco dei trasporti, una notizia che rischia di complicare ancora di più la situazione di molte aziende alimentari”

Dopo l’aumento dei prezzi delle materie prime e del caro bollette, una minaccia riguarda anche l’industria alimentare come ha sottolineato Vacondio.

Tutto ciò potrebbe avere ripercussioni serie come gli scaffali vuoti al supermercato. Ecco perché, è fondamentale “che i blocchi lascino passare chi trasporta i prodotti alimentari deperibili e indispensabili per alimentare le famiglie”.

Vedi anche: Rincari prezzi alimentari, fare la spesa costa sempre di più: dopo pasta e pane, stangata per il latte

Argomenti: ,