Carne di animali malati, nuovo scandalo mette in allarme l’Europa

Carne malata in Polonia, il servizio dei giornalisti infiltrati spaventa tutta l'Europa.

di , pubblicato il
Carne malata in Polonia, il servizio dei giornalisti infiltrati spaventa tutta l'Europa.

Un nuovo scandalo della carne scoperto dai giornalisti di Superwizjer, rivista polacca che si è occupata del caso attraverso alcuni inviati che hanno lavorato sotto copertura. Scoperto un mattatoio con all’interno animali malati, carne da macello assolutamente non in regola con le leggi vigenti, e venduta poi nel resto del paese.

Scandalo della carne in Polonia

Sul canale polacco TVN24 sono apparse le immagini del servizio montato dai giornalisti di Superwizjer e lo scandalo della carne ha fatto subito il giro dell’Europa.

Animali che non si reggono in piedi, pompati da farmaci e affetti da varie malattie, lo stato delle mucche era pietoso, ma senza alcun controllo gli animali vengono macellati e sulla loro carne apposto il timbro che ne certifica la commerciabilità come prodotto in regola. Insomma, una vera e propria truffa ai danni dei consumatori con il rischio per la loro salute sempre più alto.

La truffa coinvolge naturalmente un personale ampio e a più livelli, compreso il veterinario che certifica la buona salute di animali che non si reggono in piedi. Inoltre, secondo “Superwizjer“, i lavoratori sezionerebbero il bestiame, rimuoverebbero tumori e malattie dalla carne e quindi le mischierebbero e imballerebbero con quelli sani. Il rischio danni per i consumatori è molto alto, purtroppo al gusto non è possibile però distinguere tra carne malata e carne sana.

Secondo la ricerca, in Polonia, ci sono fino a 300 commercianti che commercerebbero animali malati ai macelli. Insomma, un vero e proprio business che spaventa ora tutta l’Europa. Al momento però il rischio che tale carne possa arrivare sulle nostre tavole è scongiurato. La carne in questione infatti non ha mai varcato i confini del paese, in caso contrario infatti il governo polacco avrebbe l’obbligo di informare gli altri paesi attraverso il sistema di allarme rapido RASFF. Evento che porterebbe poi ad avvertenze di sicurezza a livello di Unione Europea.

Potrebbe interessarti anche: Zucchero di canna non salutare, torna il video fake dello zucchero bianco caramellato

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.