'Capodanno, perché festeggiare il primo gennaio e significato della festa

Capodanno, perché festeggiare il primo gennaio e significato della festa

Qual è il significato del Capodanno e perché si festeggia il primo gennaio? Ecco alcune interessanti curiosità in merito.

di , pubblicato il
Capodanno

Anche questo 2021 sta per essere salutato, arriva il Capodanno 2022. Qual è il suo significato storico e simbolico, e perché si festeggia il primo gennaio?

Capodanno storia e curiosità

È grazie a Gaio Giulio Cesare che festeggiamo ogni anno il Capodanno. Dal lontano 46 a.c. si celebra il primo gennaio, fin da quanto appunto fu proclamata festività della Repubblica Romana. Naturalmente, all’epoca la data era basata sul calendario giuliano, ma a dire il vero anche con quello gregoriano le date sono rimaste mutevoli e poco chiare. E’ solo dal 1691, con papa Innocenzo XII che il Capodanno è stato fissato irremovibilmente al primo gennaio. Secondo il calendario gregoriano infatti, il 1º gennaio segna l’inizio di un nuovo periodo.

Ovviamente, la data cambia in alcuni paesi, oltre al gregoriano anche il calendario giapponese ha scelto comunque il primo gennaio per celebrare il primo giorno del nuovo anno. I cinesi invece la celebrano tra il 21 gennaio e il 20 febbraio. Per quanto riguarda invece l’origine e il simbolismo della ricorrenza, dalle nostre parti la festa trae origine dai festeggiamenti in onore del dio romano Giano da cui trae origine il nome del mese di gennaio.

Capodanno, altri significati

Come ogni ricorrenza, anche il Capodanno è una festa assorbita dal Cristianesimo. Si tratta di una festa di precetto. Liturgicamente si celebra Solennità della Madre di Dio (Calendario romano generale), la Circoncisione di Gesù (rito ambrosiano e Messa tridentina). Nella notte di passaggio tra il 31 dicembre e il 1º gennaio si festeggia con il veglione di Capodanno.

Potrebbe interessarti anche Migliore salmone affumicato 2021 secondo l’ultimo test tedesco 

Argomenti: