Caldo africano: ecco come difendersi dalle temperature roventi

Le temperature roventi stanno attanagliando l’Italia da Nord a Sud e dureranno ancora. Ecco allora dei consigli utili per proteggersi dal caldo africano.

di , pubblicato il
Quanto durerà caldo record ondata di calore

L’Italia è nella morsa del caldo africano da Nord a Sud. Le temperature roventi stanno attagliando non solo il nostro paese ma anche l’Europa orientale fino alla Scandinavia. Purtroppo si andrà avanti così fino agli inizi del mese di luglio. L’apice del caldo si è verificato soprattutto lungo il versante tirrenico. Firenze e Roma, infatti, hanno toccato e superato i 40 gradi. Ecco allora consigli utili per difendersi dalle temperature record di questi giorni.

Come difendersi dalle temperature record di questi giorni

Per proteggersi dal caldo africano, il primo consiglio è ovviamente quello di bere molto. Meglio prediligere l’acqua del rubinetto in quanto in genere è sempre sicura. Gli esperti invitano a consumarne almeno due litri al giorno. Si deve poi limitare l’assunzione di caffè e bibite gasate ed evitare di bere alcolici o bevande troppo fredde. Anche il consumo di frutta e verdura nonché di pasti leggeri aiuta a stare meglio.
Per quanto riguarda il vestiario, si dovrebbe optare per fibre naturali come lino e cotone ed evitare abiti scuri o quelli troppo attillati in quanto potrebbero provocare delle allergie. L’associazione a difesa dei consumatori Altroconsumo, poi, invita a evitare di indossare tessuti antitraspiranti.

Gli altri suggerimenti

Per difendersi dal caldo africano quando si è in macchina, è necessario aprire gli sportelli e aspettare il ricambio dell’aria quando questa è stata parcheggiata al sole. Bisogna poi sempre portare con sé scorte di acqua e controllare le condizioni del traffico prima di mettersi in viaggio. È importante inoltre controllare la temperatura dei seggiolini per i bambini prima di farli accomodare e regolare il climatizzatore di pochi gradi. L’aria condizionata, poi, non deve mai essere indirizzata verso le persone.


In casa è utile mettere tende e veneziane per evitare raggi diretti e aprire le finestre al mattino quando non fa troppo caldo. Nel caso si accendano i condizionatori, essi non devono mai superare la temperatura di 26-28 gradi onde evitare sbalzi con l’esterno superiori a 5-6 gradi. Infine per quanto riguarda i farmaci, è necessario seguire le indicazioni riportare sul foglietto illustrativo. Se queste ultime non ci sono è bene conservarli in luoghi freschi della casa mentre se fa troppo caldo è meglio tenerli in frigo o in una borsa termica.
[email protected]

Argomenti: ,