Caffè tra mito e realtà, tutte le false dicerie sulla bevanda più amata al mondo

Cosa è vero e cosa no intorno al caffè? Ecco alcuni miti da sfatare, leggende e dicerie false sulla bevanda più amata.

di , pubblicato il
caffè

Il caffè è amato in tutto il mondo, ma da noi è un vero e proprio culto, tanto da essere diventato un mito. E come ogni mito, si porta con sé tante leggende, delle dicerie che in fin dei conti non sono veritiere, o comunque sono molto esagerate. Stavolta vogliamo elencare quali sono i falsi miti che circolano intorno al caffè, alcuni potrebbero davvero sorprendervi.

Caffè, i 10 falsi miti

Il caffè fa male allo stomaco – partiamo subito con un punto cardine di tutti i caffeinomani. Il caffè non fa male allo stomaco e questa è solo una diceria stupida. Ovviamente, gli eccessi fanno sempre male, ma se il suo consumo è normale e la qualità è buona, non avrete alcun problema allo stomaco per l’uso del caffè.

Dopo la data di scadenza, si può ancora bere – falso. Ogni cosa dopo la scadenza è soggetta a corruzione, quindi anche il caffè.

Non lavare la moka – altro falso mito da sfatare. Chi ha detto che la moka non va lavata? La macchinetta tradizionale finisce per conservare oli e grassi prodotti dal caffè, quindi è per forza di cose necessario lavarla.

Bere acqua dopo il caffè – sbagliato, l’acqua che ci viene servita insieme al caffè, va bevuta prima, proprio per pulire il palato e prepararlo all’espresso.

Il caffè è tutto uguale – grave castroneria, ogni marca è le sue caratteristiche.

Chi è a dieta deve evitare – altro falso mito, senza zucchero il caffè ha calorie davvero minime, si parla di 2 calorie per un espresso amaro, quindi in perfetta compatibilità con qualsiasi tipo di dieta.

Espresso da 1 euro – opinabile, i prezzi li fanno le leggi di mercato

Caffè in frigo – difficile al sud Italia, ma in effetti al nord molti lo fanno, ed è un errore gravissimo, perché il caffè va conservato in luoghi asciutti, privi di odori, e a temperatura stabile, senza sbalzi.

Espresso amaro – chi ha detto che l’espresso deve essere amaro? Si tratta di un falso mito, in realtà l’amarezza di un espresso, se è troppa, indica che ci sono stati dei difetti di tostatura.

Zucchero a galla, buon segnale – è falso, la crema nell’espresso non è per forza indice di qualità.

Argomenti: