'Cacciabombardieri F 35: il Canada dice no all’acquisto. L'Italia resta fedele alla consegna

Cacciabombardieri F 35: il Canada dice no all’acquisto. L’Italia resta fedele alla consegna

Secondo il governo del Canada i cacciabombardieri F 35 sono troppo cari e non all’altezza delle aspettative. Il governo italiano può invece permetterseli

di , pubblicato il
Secondo il governo del Canada i cacciabombardieri F 35 sono troppo cari e non all’altezza delle aspettative. Il governo italiano può invece permetterseli

Il governo del Canada rinuncia all’acquisto dei 65 cacciabombardieri F35 prodotti dalla statunitense Lockheed Martin previsti nella commessa originaria di Ottawa per il rimpiazzo dei 77 CF-18 attualmente in servizio con l’aeronautica: lo fa sapere Stephen Harper. La motivazione è prima di tutto economica: questi cacciabombardieri costano troppo. Marcia indietro quindi rispetto alla posizione del ministro della Difesa Peter MacKay che nel 2010, al momento dell’ordine, aveva descritto l’F35 come «l’unico tipo di cacciabombardiere che risponde alla perfezione ai bisogni delle Forze armate canadesi».  

F 35 costo: quanto doveva pagare il Canada

I 9 miliardi previsti dal governo sono diventati ufficialmente 16: ma un rapporto del General Account Office (la Corte dei conti canadese) e una ricerca della società Kpmg, considerando anche gli ingenti costi di manutenzione (che non corrispondono a quelli dichiarati dal Governo tre anni fa) e gestione, parlano di 45,8 miliardi di dollari da spalmare sui bilanci dei prossimi 42 anni. Le cifre aggiornate sono state confermate dal colonnello Melinda F. Morgan, portavoce del Pentagono Il costo di ogni singolo velivolo (esclusi ricambi ed armamenti) è stimato oggi 88 milioni di dollari contro i 65 previsti all’inizio e ulteriori rincari sono previsti a causa dei ritardi nel programma e dei tagli agli ordinativi annuali di più Paesi. Un F 35 nella versione A, secondo i dati attuali, costerà quindi almeno 127 milioni (cifra destinata a scendere gradualmente fino ad arrivare, ma non prima del 2017, a circa 90 milioni di dollari).  

F 35 in Italia: prezzo troppo alto

Facile fare i conti anche per l’Italia: gli F-35, 90 in tutto (di cui 30 peraltro nella versione B a decollo corto e atterraggio verticale, molto più costosa della versione A) arriveranno a costare almeno 13-14 miliardi di euro invece dei 10 pattuiti dal governo (SPECIALE DOSSIER F35: 10 pagine su chi ha deciso, chi ci guadagna, e come se ne esce)  

Performance deludenti: gli F35 non sono invisibili ai radar nemici

Perplessità anche per quanto riguarda le prestazioni: è vero che il velivolo non è stato ancora messo a punto ma già evidenzia punti deboli, soprattutto per la funzione “stealth” , cioè della capacità di essere invisibile ai radar nemici.

Ora ci si chiede se la rinuncia all’acquisto dei cacciabombardieri F 35 da parte del Canada influenzerà anche altri alleati. La Gran Bretagna ha già preso tempo e non farà ordini prima del 2015. Menomale che c’è l’Italia…

Argomenti: