Burro d’arachidi: cos’è, benefici e controindicazioni, come usarlo e come sceglierlo

Si tratta di un alimento molto utilizzato negli Usa e che da poco è arrivato anche in Italia. Cos’è e quali caratteristiche ha il burro d’arachidi.

di , pubblicato il
Si tratta di un alimento molto utilizzato negli Usa e che da poco è arrivato anche in Italia. Cos’è e quali caratteristiche ha il burro d’arachidi.

Il burro d’arachidi è un prodotto che, come dice il nome, si estrae dai semi della pianta di arachidi e che viene utilizzato come condimento in molte preparazioni e ricette.

Si tratta di un alimento tipicamente americano, ma adesso sta iniziando a comparire anche nei nostri supermercati. La domanda nasce spontanea: il burro d’arachidi fa bene o fa male?

Per dare una risposta corretta e ragionata dobbiamo analizzare tutta una serie di fattori che vanno dalle proprietà benefiche delle arachidi alla maniera mediante la quale il burro d’arachidi viene prodotto in maniera industrializzata.

Che cos’è il burro d’arachidi

Il burro d’arachidi si ricava dalla tostatura e della macinazione delle arachidi. Al naturale, le arachidi presentano una serie di proprietà, che non sempre vengono mantenute nella produzione del burro.

Si pensa che questa “crema” sia stata inventata dall’antico popolo degli Inca. In origine, si presentava in maniera molto differente rispetto a come viene prodotto adesso: era mescolato con il cacao, e aveva una consistenza meno cremosa e più granulosa.

La “spalmabilità” del burro d’arachidi, oggi, è spesso favorita mediante l’aggiunta di oli di origine vegetale.

I benefici delle arachidi non sempre sono gli stessi del burro d’arachidi

Dal punto di vista nutrizionale, le arachidi presentano una serie di proprietà benefiche che non sempre permangono però nel burro:

  • Si tratta di un alimento energizzante: il suo valore energetico è davvero molto alto, e presenta calorie e proteine molto utili;
  • Un integratore proteinico naturale: si tratta di un alimento molto utile per le diete vegetariane e vegane e possono essere considerate sostituti, dal punto di vista dell’apporto proteico, dei legumi
  • Efficacia antiossidante: grazie alla presenza di folati e grassi buoni, può contrastare l’invecchiamento cellulare;
  • Effetto positivo sul colesterolo mediante il riequilibrio tra le componenti cattive e buone

Importanti sono anche le sostanze nutritive:

  • Vitamina B3, B5, B6, Vitamina E e Acido folico
  • Sali Minerali come magnesio, fosforo, rame, zinco, potassio, manganese, sodio
  • Fibre alimentari con un apporto di 25 g per 100 g di prodotto.

Il problema maggiore del burro d’arachidi risiede nella maniera con cui viene prodotto industrialmente

La principale controindicazione del burro d’arachidi è che si tratta di un alimento ad alto tasso calorico: in grandi quantità o comunque mangiandolo quotidianamente può portare a sovrappeso, soprattutto se in concomitanza con uno stile di vita molto sedentario e poco attivo.

Un altro problema è dato dalla preparazione industriale: per rendere la crema ancora più spalmabile ed evitare la separazione della parte fibrosa dalla parte oleica, nella preparazione vengono aggiunte componenti oleose, tra cui soprattutto l’olio di palma; per renderlo poi ancora più gustoso, vengono aggiunte grandi quantità di zucchero e sale.

Inoltre, c’è anche un problema connesso con la conservazione: le arachidi, infatti, provenendo da paesi lontani dall’Italia, possono essere conservate male, producendo tossine e muffe, che possono avere effetti negativi su reni e fegato.

Ma, allora, il burro d’arachidi fa male o fa bene?

Per capire se questo alimento fa bene o fa male, occorre fare due ordini di considerazioni:

  1. L’uso moderato (dunque, non quotidiano e non eccessivo nelle porzioni) se accompagnato a uno stile di vita attivo può fare soltanto bene; un uso smodato, invece, può nuocere molto alla salute a causa della quantità di grassi e calorie che contiene – ma occorre fare comunque una distinzione anche a partire da un altro fattore, la preparazione
  2. Il burro d’arachidi industrializzato presenta il rischio di incorrere in un alimento che ha praticamente perduto i valori nutrizionali positivi e quindi può nuocere maggiormente alla salute; invece il burro d’arachidi fatto in casa, con ingredienti selezionati, e non si esagera, può essere un alimento gustoso e sano.

[email protected]nvestireoggi.it

Argomenti: ,