Bollette luce e gas aprile 2022, ecco la boccata d’ossigeno dopo 18 mesi di apnea

L’Arera annuncia il primo calo nelle bollette luce e gas dopo 6 trimestri a partire dal mese di aprile 2022: quale sarà l’impatto su famiglie e aziende?

di , pubblicato il
grandi aziende petrolio

Una misura straordinaria per limitare l’impatto della crescita dei costi energetici nelle bollette luce e gas a partire da aprile 2022. Questo in sintesi quanto dichiarato dall’Arera che, grazie agli interventi del governo, conferma l’azzeramento degli oneri generali di sistema e la riduzione dell’IVA (per il gas). Nonostante la situazione internazionale sia dominata da una grande incertezza, si va verso il calo dei prezzi di maggior tutela per l’energia elettrica e per il gas naturale dopo 6 trimestri per la prima e 7 trimestri per il secondo.

Quanto scenderanno le bollette luce e gas a partire da aprile 2022?

L’Arera ha annunciato che la riduzione per una famiglia tipo con contratto di maggior tutela sarà nell’ordine del 10,2% per la bolletta della luce e del 10,0% per la bolletta del gas. La riduzione nelle bollette luce e gas sarà possibile grazie all’azzeramento degli oneri generali di sistema per il prossimo trimestre, che si aggiunge alla conferma della riduzione dell’IVA sul gas del 5%.

Qual è l’impatto della riduzione delle bollette luce e gas su famiglie e aziende?

Nonostante questa prima discesa dei prezzi (che non riguarda i costi della materia prima energetica), la differenza delle tariffe delle bollette luce e gas rispetto all’anno di spesa precedente è ancora notevole. Nel periodo compreso tra il 1° luglio 2021 e il 30 giugno 2022, la spesa di una famiglia tipo per l’energia elettrica sarà di circa 948 euro, vale a dire il +83% rispetto alla spesa per il periodo precedente (dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2021). In un anno, insomma, la bolletta è quasi raddoppiata.
Per il gas la situazione è soltanto leggermente migliore. Nel periodo compreso tra il 1° luglio 2021 e il 30 giugno 2022, la spesa di una famiglia tipo sarà di circa 1.652 euro, cioè +71% rispetto alla spesa per il periodo precedente (dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2021).

Allargamento bonus sociale per il pagamento delle bollette luce e gas

Proprio per le ragioni e per i dati appena discussi, il governo ha deciso di allargare la platea dei beneficiari del bonus sociale per il contenimento delle spese connesse alle bollette luce e gas. Nel prossimo trimestre, infatti, potranno accedere al beneficio le famiglie con reddito ISEE fino a 12.000 euro (precedentemente era fino a 8.265 euro) o fino a 20.000 euro se con più di tre figli. Con il cosiddetto Decreto Ucraina bis, le famiglie beneficiarie del bonus saranno 3 milioni per la bolletta elettrica e 2 milioni per la bolletta del gas. il sistema sarà automatico anche nel 2022 (come nel 2021). Le persone che avranno diritto al bonus sociale, lo troveranno direttamente in bolletta, dopo aver effettuato la richiesta dell’ISEE. Per coloro che effettuano domanda per disagio fisico (ad esempio, l’utilizzazione di apparecchiature medicali salvavita) sarà invece necessario compilare la domanda.
Leggi anche: Rischio razionamento luce, gas e scaffali vuoti nei supermercati?
[email protected]

Argomenti: ,