Arrivano i Biscocrema Barilla, i nuovi biscotti a marchio Pan di Stelle: la sfida ai Nutella Biscuits è servita

A gennaio negli scaffali dei supermercati si troveranno i Biscocrema, i nuovissimi biscotti targati Barilla: ecco come saranno.

di , pubblicato il
A gennaio negli scaffali dei supermercati si troveranno i Biscocrema, i nuovissimi biscotti targati Barilla: ecco come saranno.

La sfida ai Nuella Biscuits è servita. Nella giornata di ieri, infatti, la Barilla ha presentato i Biscocrema. Parliamo di biscotti di frolla al cacao al cui interno è presente un cuore di crema pan di stelle chiuso da una buonissima cialda di cioccolato.

I Biscocrema sono stati soltanto presentati in quanto arriveranno sugli scaffali dei nostri supermercati a gennaio.

La sfida con i Nutella Biscuits, la Barilla è pronta con i Biscocrema

Il confronto serrato con la Ferrero è iniziato in quanto la Barilla è pronta a lanciare i Biscocrema per bissare il grandissimo successo ottenuto dai Nutella Biscuits. La vice presidente  marketing dei brand Pan di Stelle e Mulino Bianco, però, comunica che il Biscocrema non vuole essere una sfida alla Ferrero in quanto l’azienda non desidera iniziare una guerra di numeri.

I Biscocrema uniranno la frolla al cacao dei biscotti Pan di Stelle ed una gustosa crema alla nocciola. Il tutto sarà chiuso da un tappo di cioccolato ed abbellito dalla stella tipica dei Pan di Stelle. Tali biscotti, poi, non conterranno olio di palma e ciò per abbattere i grassi saturi e saranno venduti i monoporzioni da due biscotti. In questo modo verranno limitate le calorie che saranno 139 in tutto.

I Biscocrema Barilla

I Biscocrema si troveranno negli scaffali dei supermercati a metà gennaio 2020 e saranno accompagnati da una campagna pubblicitaria televisiva. La confezione da 6 monoporzioni (che potranno essere vendute anche singolarmente) costerà 2,99 euro (prezzo consigliato). Quindi il costo sarà identico a quello dei Nutella Biscuits. Tra gli ingredienti ci saranno le nocciole 100% italiane e l’olio di girasole al posto di quello di palma. La Barilla, infatti, da diversi anni ha eliminato completamente quest’ultimo. E poi, nel corso del prossimo anno, l’azienda ha comunicato che il 100%di farina di grano tenero utilizzata verrà da un’agricoltura sostenibile.

La Barilla ha investito negli ultimi 30 anni 250 milioni ed è riuscita negli ultimi 10 anni a dimezzare le emissioni di anidride carbonica e a ridurre il consumo di acqua. Il brand, poi, quest’anno ha superato i 100 milioni di fatturato con una crescita che è stata del 50% rispetto al 2018 comunica la vice presidente  marketing Schwoerer.

La crema Pan di Stelle, ad esempio, che è la concorrente diretta della Nutella ha conquistato una quota di mercato del 7,5% del valore. Si crede quindi che anche i Biscocrema avranno il medesimo successo.

Leggete anche: Nutella Biscuits a ruba, introvabili in alcuni supermercati e riappaiono a prezzi stellari anche a 14,90 euro

[email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.